Antonia Pozzi è il caso letterario al femminile più sconcertante della letteratura italiana del primo Novecento. La sua produzione poetica, di assoluto rispetto, in vita non riscuote alcuna considerazione ed è interamente pubblicata postuma. Nel centenario della nascita, questo volume rappresenta l’opera più completa ed esaustiva mai pubblicata, e comprende le poesie e le prose più significative, nonché le pagine più importanti dell’epistolario, corredate da un pregevole apparato di note filologiche, a cura di due dei maggiori studiosi ed esperti della poetessa milanese, nell’intento di restituire al lettore una sua immagine più vitale e poliedrica: quella di una grande figura letteraria che non ha osato imporsi all’attenzione dei suoi contemporanei per eccesso di gentilezza o, forse, per la “troppa vita” che le tremava nel sangue.

Antonia Pozzi (Milano, 13 febbraio 1912 – Milano, 3 dicembre 1938) è stata una delle più grandi poetesse italiane.

Saranno presenti i curatori del volume “Lieve offerta. Poesie e prose di Antonia Pozzi” Alessandra Cenni e Silvio Raffo. Letture di Maria Luisa Spaziani e Gabriella Sica


Informazioni, orari e prezzi


Casa delle Letterature

Ore 18.00

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Libri