Programmazione dal 5 al 15 maggio

CONTESTACCIO - Via di monte Testaccio 65

PROGRAMMAZIONE 5-15 MAGGIO

Direzione artistica Marina Luca & Federico Pesce

Giovedì 5 Maggio

OPEN MIC NIGHT NUOVE PROPOSTE SUL PALCO

LILY

NESSEN

A SEGUIRE IL CONCERTO DI:

Attilio Costa & Vincenzo Caldarola Duo

TwoHeadsLive

Venerdì 6 Maggio

MARIO DONATONE TRIO

Mario Donatone: piano, voce

Angelo Cascarano: voce, basso

Roberto Ferrante: voce, batteria

Mario Donatone è uno dei più apprezzati pianisti e cantanti di blues e soul in Italia, ed ha alle spalle una lunga carriera sia come solista che come accompagnatore soprattutto di artisti blues e gospel neroamericani in turneè in Europa. Ha inoltre collaborato con vari artisti italiani importanti (Tiromancino, Neri Marcorè, Mario Biondi, e altri), inciso diversi dischi come solista, partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche, e a rassegne e festivals, tra cui citiamo Pistoia Blues, Trasimeno Blues, Porretta Soul, Roma Jazz Image, e altri. Insieme al chitarrista, bassista e cantante Angelo Cascarano, e al batterista e cantante Roberto Ferrante, ha dato vita ad un trio ricco di sonorità diverse, caratterizzato da intriganti e calde armonie vocali,e dalla forza propulsiva di due piani strumentali diversi: quando Mario è al piano Angelo suona il basso, quando invece il leader suona le tastiere Cascarano impreziosisce e dinamizza con la sua chitarra il classico suono da "Hammond trio" che assume l'ensemble. Il tutto sostenuto e colorato dal drumming spesso percussivo di Roberto Ferrante, un musicista che spazia tra Africa, Afro America e ritmi latini con grande eclettismo e naturalezza. Il repertorio spazia tra classici di Ray Charles, Steve Winwood, B.B.King, Neville Brotherse altri riportati alla loro dimensione più "roots",e brani originali tratti dal cd "Blues for Joy" di Mario Donatone. L'atmosfera è quella di una fresca e spontanea combinazione di intensità musicale e capacità di coinvolgere e fare spettacolo nella più genuina tradizione bluesy.

FUN KIT

Andrea Veschini: vox, bass, Key

Pino Iodice: electric guitar

Puccio Panettieri: drum

Angelo Trane: sax

FUN KIT è un progetto che propone tutte le hit dance del presente e del passato rivisitate in chiave funky. La formazione è composta da quattro musicisti ma l'impatto sonoro è quello di una band di sette elementi in quanto: il cantante suona le tastiere con la mano destra ed un basso synth con la sinistra, il chitarrista è in grado di campionare la voce del cantante e riprodurre una sezione vocale di cori, ed il batterista può assemblare un set percussivo oltre ai normali componenti della batteria. Oltre ad una parte di repertorio di musica d'ascolto, la band propone una parte di musica ballabile in stile Funky e Dance.

Sabato 7 Maggio

BLACK STATION

Antonella Prestipino: voice

Enrico Ferrarelli: drum

Mimmo Catanzariti: bass

Luca Casagrande: guitar

Diego Calcagno: keys

Storica cover band romana formatasi nel 2002 che miscela i classici della musica internazionale Black-Funky-Dance a quelli contemporanei, con suoni e arrangiamenti dal sapore black, caratterizzati dalla voce nera e potente di Antonella Prestipino, dal groove di Enrico Ferrarelli alla batteria e voce, il suono avvolgente e funambolico di Mimmo Catanzariti al basso, la precisione e l'eleganza di Luca Casagrande alla chitarra e la precisione e polivalenza di Muzio Marcellini alle tastiere e voce. L'unione delle caratteristiche di questi cinque musicisti professionisti con esperienza oltre trentennale, da origine ad un sound coinvolgente molto apprezzato nei migliori locali della capitale e nazionali particolarmente adatto per chi voglia passare una serata ascoltando della buona musica divertendosi anche a ballare.

Sabato 7 Maggio

HELSAPOPPIN'

ELSA Baldini: voce

Muzio Marcellini: tastiere

Paolo Giovenchi: chitarra

Stefano parenti: batteria

Mimmo Catanzariti: basso

E'stato un gruppo romano attivo negli anni '90 e si è costruito un'ottima fama specialmente nella capitale. Tuttora i componenti del gruppo volentieri si riuniscono, in occasioni, speciali per ridare vita a quello che ai suoi tempi è stato un modello che ha avuto centinaia di proseliti: suonare la disco anni '70 dal vivo. Con questa formula gli Helsapoppin', in quasi 15 anni di attività, hanno tenuto più di 2000 concerti in tutta Italia e hanno suonato praticamente in tutti i locali di Roma e provincia. Il curioso appellativo che il gruppo si è voluto dare nasce da gioco di parole tra la cantante ELSA BALDINI ed il titolo di un film comico degli anni '40,"Hellzapoppin" che vuoi dire - a grandi linee - inferno scoppiettante, ed è la migliore definizione di quello che accade durante un loro concerto! Oltre ad ELSA BALDINI il line up attuale del gruppo prevede MUZIO MARCELLINI, tastiere; PAOLO (giogiò) GIOVENCHI, chitarra; STEFANO PARENTI, batteria; MIMMO CATANZARITI basso. Tutti grandi professionisti che hanno partecipato alla realizzazione di album e concerti di artisti italiani ed internazionali come Francesco de Gregori, Antonello Venditti, Luca Barbarossa, Gigi Proietti, James Taylor, Gerardina Trovato, Andrea Bocelli, Mario Biondi, Sergio Cammariere, Michele Zarrillo, Tosca, Bobby Kimball, Edoardo Vianello, Gabriella Ferri, etc….. oltre ad innumerevoli partecipazioni come strumentisti o arrangiatori a trasmissioni televisive o spettacoli teatrali di rilevanza nazionale.

Domenica 8 Maggio

FRAME ACUSTIC DUO

Marco Pichiorri: chitarra

Sara Dragone: voce

Tutto inizia nel 2016. Per la precisione, tutto riparte da qui, perché Sara e Marco hanno già collaborato insieme nel 2009. La loro carriera musicale infatti è iniziata contemporaneamente, la strada intrapresa era la stessa in una band musicale di cui lei era la vocalist e lui il chitarrista acustico, entrambi compositori di testi e musiche. Dopo varie esperienze conseguite indipendentemente l'uno dall' altra , il duo finalmente si rincontra e ritrova la stessa empatia e la stessa complicità musicale, come se tutto fosse stato chiuso in un "fermoimmagine", appunto. Lo spettacolo proposto è proprio un viaggio tra la vecchia realtà e quella nuova, fatte entrambe di inediti e rivisitazioni in chiave acustica di grandi successi pop rock internazionali. Allacciate le cinture!

Domenica 8 Maggio

GIULIO VOCE

Giulio Voce è un cantautore . Cresciuto tra i quartieri romani dell'Appio-Latino/Tuscolano, intende Roma come un unico grande quartiere fatto di storie intrecciate e di una umanità incredibile, da cui attingere come fonte di ispirazione per le sue canzoni. Le sue influenze musicali spaziano dall'incontro dei grandi cantautori della tradizione italiana (Rino Gaetano, De Andrè, Guccini, Bennato, Paolo Conte, Battiato, Battisti, ecc.) con il rock classico (dai The Doors ai Dire Straits, da Elvis ai Creedence Clearwater Revival) fino ad arrivare a contaminazioni con il country, la musica antica e il folk popolare. Questo mix vario ed originale ha dato vita a un stile unico che ne contraddistingue il sound.

Mercoledì 11 Maggio

OPEN MIC NIGHT NUOVE

Giovedì 12 Maggio

LA SCALA SHEPARD

Alberto Laruccia: Voce, Chitarra Acustica, Chitarra Elettrica, Ukulele

Claudia Nanni: Voce, Synth

David Guido Guerriero :Batteria, Percussioni, Sound-Engineering

Lorenzo "ElleBì" Berretti: Basso, Tastiere, Percussioni, Synth, Glockenspiel, Voce

La band pop-folk romana farà da opening act al concerto della cantautrice Alice Clarini. La musica della Scala Shepard è caratterizzata dall'incontro della tradizione cantautoriale e pop italo/mediterranea con elementi provenienti dal rock inglese. Il risultato è un mix unico dove i diversi stili si incrociano per dar vita a una musica che guarda al passato per poter fare un progresso. La formazione è nata a fine 2014 tra le strade del quartiere romano Trastevere. Ad agosto 2015 è stato rilasciato il primo album in studio completamente autoprodotto, intitolato "Di Passaggio". Con l'uscita del primo disco LSS ha intrapreso un tour "on the road" interamente autogestito, che l'ha vista suonare in tutta Italia sia nelle piazze come artisti di strada, sia sui palchi di locali e di festival, raccogliendo un caloroso consenso da parte del pubblico.

Giovedì 12 maggio

ALICE CLARINI presenta il nuovo disco "FUORI"

Alice Clarini: voce

Stefano Ciuffi: chitarra

Toto Giornelli: basso, contrabasso

Duccio Luccioli: batteria

Edoardo Petretti: tastiere

La cantautrice romana Alice Clarini presenterà mercoledì 12 aprile, al Contestaccio, il suo secondo lavoro discografico dal titolo "Fuori" uscito il 19 Aprile 2016. Il disco "Fuori" ha una tracklist composta di undici brani registrati presso il Villa Recording Studio di Roma. Ad anticipare l'album "Raccontami dello yoga" , singolo pubblicato in esclusiva lo scorso ottobre da Repubblica.it:

(http://video.repubblica.it/edizione/roma/raccontami-dello-yoga-il-videoclip-di-alice-clarini/214694/213875). Il disco di Alice Clarini si muove da una base pop, estendendosi e spaziando tra le influenze rock e blues, fino a quelle del cantautorato più intimista. Se una parte dell'album predilige brani che analizzano soprattutto la fine dei rapporti sentimentali con linguaggio mai scontato e accuratamente ricercato ("A testa alta", "Mary"), dall'altra l'autrice riporta in musica considerazioni intime sulla difficoltà nella comunicazione dei sentimenti ("Cantami e incantami", "4 minuti", "In un sogno"). Non mancano brani dalla forte natura introspettiva, "Lili" rappresenta la vera e propria autobiografia del disco, c'è poi anche una dedica alla madre dell'artista, racchiusa in "Cuba Libre". Le altre tracce, invece, approfondiscono in modo più amplio il rapporto dell'individuo con se stesso e il modo in cui si attraversa il mondo e ci si rapporta con l'altro ("Ordinary blues", "La vita in un bicchiere", "Lontano da te"). La particolarità di queste undici tracce è quella di affrontare tematiche abbastanza comuni come l'amore, la vita e i rapporti, con una freschezza non prevedibile e raffinatezza dei suoni, restituendo all'ascolto la sensazione di trovarsi davanti ad una piccola perla musicale.

Venerdì 13 Maggio

FINALE CONTESTIAMO 3.0

Meds

Rooves

Beavers

Sabato 14 Maggio Doppio concerto

BERZE Opening act concerto dei VERDERAME

Antonio Mattoccia: basso, voce

Cristiano Ciotti: voce e chitarra

Alessio Vernini: batteria

Nel 2012 Antonio Mattoccia, Cristiano Ciotti e d Alessio Vernini, passati ormai 7/8 anni, decidono di rimettersi insieme e di dar vita ad un progetto chiamato BERZE. Dopo aver provato 3 cantanti, optano per la soluzione forse piu' affascinante ed immediata, cioè quella di rimanere in tre con Cristiano alla voce. La nuova formazione suona in molte realtà romane (circolo degli artisti, Dock's, Cohouse...) ed inizialmente l'attenzione verte su cover revisitate al fine di trovare un sound di riferimento. Con il passare del tempo l'attenzione si sposta su di un repertorio inedito che li porta nel luglio del 2014 a registrare un Mini EP di tre pezzi. I gruppi di riferimento sono molti e tra questi ci sono: Foo Fighters, QOTSE, Police ecc… Il loro obiettivo è quello divertirsi e far divertire con un occhio verso il sogno di tutti i musicisti e cioè quello di avere una buona visibilità all'interno del panorama Rock.

Sabato 14 Maggio

VERDERAME

Fabrizio Morigi: vocal, guitar

Valerio Salustri: guitar, vocal

Cristiano Vairello: bass

Riccardo Macrì: drums

Nuovo appuntamento live con la band dei Verderame, che tornano sui palcoscenici capitolini per presentare la loro recente pubblicazione discografica, "Roma tossica", secondo album uscito lo scorso il 18 marzo per Exit Records. Il concerto si terrà venerdì 14 Maggio presso lo storico locale del Contestaccio di Roma (Via di Monte Testaccio, 65 – ore 22:30 – ingresso libero), evento che vedrà anche la partecipazione come open act dei Berze. Anticipato a dicembre dall'uscita di "Fiore etilico", primo singolo estratto, "Roma tossica" racconta tante storie ed esprime molteplici sentimenti, con sonorità che diventano taglienti e compatte, restituendo al disco tutta l'energia di cui ha bisogno. All'interno della tracklist troviamo i riff potenti e le ritmiche intrecciate di "Isola", con un rock che torna anche in "Abbattimi moda"; brani contrastati come "La dolcezza dell'errore" e "Luna bianca" sono il centro modale del disco, tra le dinamiche vigorose della musica e testi che carezzano un mondo intimista. Si entra anche nel vivo della quotidianità e dei ricordi, a volte con nostalgia (l'adolescenza e i suoni e i profumi e le persone di "Seattle 96"), a volte con rabbia e determinazione (in "G8" i suoni volutamente diventano forti e cupi, ricreando il caos dei tragici avvenimenti di Genova…). La titletrack racconta invece come la tossicità di alcune idee sia il più nocivo degli inquinamenti. E peggio ancora l'inerzia. C'è spazio anche per la sensualità descritta nelle sue diverse forme, che siano estreme come in "Volevo fotterti", oppure da ballad come in "Si cambia".

Domenica 15 Maggio

GIOVANNA BIZZARRI & THE BORDERLANDS

Giovanna Bizzarri: voce

Fulvio Mian: piano

Carlo Matteucci: basso

Pino Pippo Magliani: batteria

"TERRE DI CONFINE": questa band di 4 elementi si muove in un territorio musicale piuttosto ampio e apparentemente molto variegato (dal jazz di D. Ellington, C. Porter, C. Corea, M. Davis, al progressive dei Genesis, Pink Floyd ecc. fino al pop rock anni '80 – '90 di Sting, S.Wonder, Sade, Jamiroquai) influenzandolo con una varietà di stimoli dovuti alle diverse esperienze musicali dei suoi componenti, e arricchito dal forte interplay e dalla vivacità virtuosistica degli elementi. In questa nuova formazione confluiscono esperienze musicali diverse:

GIOVANNA BIZZARRI (vocals) Dal 1994 è la cantante-pianista del programma Rai 1 "SOTTOVOCE" di Gigi Marzullo. Nei primi anni '90 canta e suona le tastiere nei PROXIMA CENTAURI con Carlo Matteucci e Pino Magliani. Successivamente inizia il lungo sodalizio con Fulvio Mian, suonando in prestigiosi pianobar a Roma e tenendo concerti in Italia e all'estero.

FULVIO MIAN (piano) Diplomato al Conservatorio Cherubini di Firenze, affianca all' attività concertistica classica numerose esperienze in formazioni di orchestra, quartetto, duo. Si avvicina al jazz studiando con Luca Flores e approfondendo le tecniche di improvvisazione di artisti come Michel Petrucciani, Herbie Hancock, Bill Evans e Chick Corea.

CARLO MATTEUCCI (bass) Nel 1977 vince il Festival di Castrocaro con il gruppo LA FABBRICA DI STELLE, con cui inizia la lunga collaborazione con Pino Magliani alla batteria. Nel 1990 vince il 1° Festival della canzone d'autore di Recanati con il suo brano "Nera". Considerato uno dei migliori bassisti "progressive" in Italia, collabora in varie formazioni musicali italiane e internazionali, tra cui i DANCING KNIGHTS e PLAYING THE HISTORY.

PINO "PIPPO" MAGLIANI (drums) Batterista eclettico, ha affinato la tecnica Jazzistica e Funky con maestri quali Andrea Marcelli, Agostino Marangolo e Vinnie Colaiuta. Svolge numerose collaborazioni con affermati jazzisti romani, nonché con gruppi teatrali, compagnie di musical, e partecipa alla realizzazione di un lavoro originale "Ellis Island", pubblicato su CD.

PINO "PIPPO" MAGLIANI (drums) Batterista eclettico, ha affinato la tecnica Jazzistica e Funky con maestri quali Andrea Marcelli, Agostino Marangolo e Vinnie Colaiuta. Svolge numerose collaborazioni con affermati jazzisti romani, nonché con gruppi teatrali, compagnie di musical, e partecipa alla realizzazione di un lavoro originale "Ellis Island", pubblicato su CD.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma