Una fusione perfetta tra una voce profonda e calda, testi poetici e puntuali e melodie morbide capaci di entrare sottopelle fin dal primo ascolto, che nel live trova il suo pieno compimento.

Sabato 28 gennaio alle ore 21 CLAVDIO sarà in concerto al Largo Venue di Roma per presentare Guerra Fredda, il suo nuovo album per Bomba Dischi.

Evento: https://www.facebook.com/events/852937732625478


Biglietti su Dice: https://bit.ly/3Hg8Dm8

Biglietti su Diy Ticket: https://bit.ly/3waqc0e

Un'occasione imperdibile per ascoltare dal vivo il nuovo disco del cantautore romano, un atteso ritorno dopo i successi raccolti dal singolo d'esordio Cuore nel 2018 (entrato subito nel circuito radio mainstream e che ha raccolto milioni di visualizzazioni sulle piattaforme digitali), dall'album Togliatti Boulevard (2019) e dai tour che lo hanno visto esibirsi in tutta Italia.

Guerra Fredda è un'intensa e profonda raccolta di pensieri e riflessioni, un diario intimo dal sapore agrodolce scritto a cuore aperto, mese dopo mese, in cui CLAVDIO si mette in discussione e racchiude le sensazioni ed emozioni vissute negli ultimi anni.

Otto canzoni, fra cui il singolo che ne ha anticipato l'uscita Freccia e Graminacee in feat con Malika Ayane, in cui l'artista affronta la propria personalissima Guerra Fredda, appunto.

Uno scontro innanzitutto con se stesso, che nasce da una continua ricerca interiore, e affronta momenti di crisi esistenziale, per arrivare a capirsi, ad accettarsi e accettare le proprie scelte. E poi con il mondo esteriore, con le relazioni, le aspettative proprie ed esterne, le situazioni che negli ultimi anni si sono create e modificate attorno a lui. Non ultimo, quello con la scrittura, nel voler trovare parole che sappiano essere sintesi efficace di un lungo lavoro sommerso.

I testi di CLAVDIO riescono a scattare istantanee potenti e immaginifiche, che costringono a guardare negli occhi emozioni e sentimenti a tutto tondo, e ad affrontare argomenti difficili e spesso tabù come la depressione. La sua voce antica si posa su melodie killer, che nascono intime da un pianoforte o una chitarra per poi arricchirsi con synth e sequenze (e, nel caso di Freccia, dagli archi incisi da Davide Rossi, già al lavoro con Coldplay, Afterhours, Vinicio Capossela tra gli altri), soffiando delicatamente sulle parole e arricchendo la potenza espressiva, la malinconica dolcezza che permeano il disco.

Il tour di Guerra Fredda, organizzato da Bomba Dischi prosegue poi il 24 febbraio al Teatro Comunale a Cesenatico e il 25 alla Latteria Molloy a Brescia.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Locali