Note jazz di artisti italiani e stranieri

Venerdi 6 ottobre ore 22

Enzo Scoppa "The Legendary Bebop Session"

Enzo Scoppa Sax - Cicci Santucci Tromba - Andrea Beneventano piano - Francesco Puglisi cb - Amedeo Ariano batteria

il quintetto capitanato da Enzo Scoppa, ma che ha al suo fianco il compagno di palco, da una vita, Cicci Santucci. Due musicisti che da più di mezzo secolo stanno raccontando la storia di questo nostro amatissimo jazz. Cicci Santucci, per oltre vent'anni tromba solista dell'Orchestra della Rai, uno dei pionieri del jazz italiano che ha collaborato con i più importanti musicisti del jazz mondiale, tromba solista della colonna sonora di Morricone per La leggenda del pianista sull'Oceano, e il sassofonista romano Enzo Scoppa altra figura di spicco nel panorama del jazz di quegl'anni. Con loro altri tre jazzisti straordinari.

Sabato 7 ottobre ore 22

Tony Pancella Jazz pianist  "A CERTAIN ATTITUDE" - The Band Concerto

presentazione del nuovo CD/LP. ** in questo concerto il PLURIPREMIATO TROMBETTISTA Gregory Rivkin, jazz trumpet - da Israele

 

Gregory Rivkin - tromba, Tony Pancella - piano, Luca Bulgarelli - contrabbasso, Matthias Gmelin - batteria

 

Scrive di lui Scott Yanow (Los Angeles, autore della Jazz Trumpet Kings Encyclopedia):

" Rivkin è nella tradizione di Woody Shaw, Freddie Hubbard e Lee Morgan, Il suo suono è molto attraente e i suoi soli sono ricchi di sorprese; suona con notevole passione e creatività nello stile hard bop e post bop. Sarà di certo uno dei trombettisti protagonisti della scena futura musicale."

La band composta da musicisti di assoluto rilievo internazionale prende il nome dal titolo di una composizione del pianista James Williams, e per una giusta ragione: James Williams, Mulgrew Miller, Donald Brown, Woody Shaw sono alcuni dei compositori contemporanei preferiti dai musicisti della band.

Tony Pancella ha le radici del suo stile nella Black American Music ed è stato allievo di James Williams, la sua carriera lo ha visto al fianco di grandi nomi del Jazz internazionale tra i quali Lee Konitz, Phil Woods, Helen Merrill,Buddy De Franco, Ray Mantilla, Keith Copeland, Charles Tolliver, e moltissimi altri; Matthias Gmelin è uno dei più richiesti batteristi della scena jazzistica in Germania, Henning Sieverts è un musicista poliedrico presente in molte registrazioni discografiche in Europa, ed è la "spina dorsale" del gruppo, con il suo suono roccioso e lo swing intenso.

Il trombettista e co-leader Gregory Rivkin si è guadagnato una solida reputazione internazionale nei club e teatri di New York dove ha suonato con la Elvin Jones Jazz Machine, la Mingus Big Band, ecc. Ha debuttato alla Carnegie Hall nel 2006.

 

Il concerto prevede come repertorio molti brani originali e ovviamente composizioni di James Williams, Mulgrew Miller, ed altri.

Domenica 8 ottobre ore 22

La grande canzone italiana, dai classici degli anni trenta ai capolavori di Tenco, Endrigo, Modugno, Martino, Trovajoli… con arrangiamenti affidati al chitarrista Fabio Mariani.

 

Fabio Mariani, chitarra acustica - Tiziana De Carolis, voce - Giorgio Rosciglione, contrabbasso - Luca Ingletti, batteria

 

"Fabio Mariani, che insieme con la cantante Tiziana De Carolis, il bassista Giorgio Rosciglione (i tre sono anche i produttori del progetto) e il batterista Luca Ingletti (sostituito in due brani dall'ospite Amedeo Ariano) riesce nell'intento di "tirar fuori quel che di jazz c'è in brani che jazz non sembrano" - Ernesto Assante, nelle note di copertina del disco

Nel disco c'è la partecipazione speciale di Renzo Arbore, che si produce in uno storico pezzo swing di Natalino Otto!

Martedì 10 ottobre ore 22

* DALL'ARGENTINA **

Horacio Burgos, classic guitar & Carlos "el tero" Buschini, acoustic bass guitar

BUSCHINI / BURGOS duo (EntreveraDOS)

Spesso capita, nel folle mondo dei musicisti, "quelli" che per antonomasia viaggiano per il mondo come cani randagi, intrigandosi, coinvolgendosi, (appunto entreverados), di fare ripetute promesse, dettate dall'entusiasmo della circostanza, durante fugaci incontri nei backstage di qualche festival, o scendendo e salendo dai gradini di qualche palcoscenico di teatro. Riecheggia spesso la famosa frase :..."Prima o poi dobbiamo fare qualcosa insieme", intenzioni che per diverse ragioni raramente si traducono in realtà.

Sino all'agosto di quest'anno (2016) quando, quasi per scherzo del destino, i due Argentini, uno BURGOS originario di Buenos Aires ma Cordobes di adozione da più di trent'anni, l'altro, BUSCHINI, Cordobes di nascita ma trapiantato in Italia da più di un quarto di secolo, si ritrovano sul lago d'Orta in Italia, dove l'occasione di concretizzare le tante ipotesi di collaborazione si fa strada.

I due "Entreverados" decidono di andare in studio di registrazione a Milano per un "one day session", in verità senza un programma preciso, ma con molte idee nelle loro bisacce. Da subito si lasciano andare con naturalezza e, nel bel mezzo del labirinto delle idee, affiorano i primi accordi di una toccante Zamba, uno dei ritmi prediletti dai due artisti, e per altro uno dei ritmi più suggestivi del Nord-Ovest argentino...

E poi arriva "El duende" e la magia prende forma, l'ispirazione li porta verso nuove chimere. Subito dopo spunta una milonga, poi una chacarera, un gato, un tango ed ancora una zamba! e molto altro. Tutte danze della tradizione argentina. Il risultato è una musica che arriva diretta al cuore, di ascolto semplice, intimo, melancolico, ispirato e rispettoso della tradizione, con un tocco molto personale, ricco di struggente espressività e modernità stilistica, meritevole di un attento ascolto. Un vero e sincero omaggio alla loro terra d'origine!

Mercoledì 11 ottobre ore 22

La sorprendente pianista Sade Farida Mangiaracina nel nuovo progetto, prodotto da Paolo Fresu per la sua etichetta TUK MUSIC, in una assoluta prima mondiale featuring il grande sassofonista Greg Osby. Composizioni originali di S.F.Mangiaracina

 

Sade Mangiaracina pianoforte - Marco Bardoscia contrabbasso - Gianluca Brugnano batteria

Guests Greg Osby sassofono e Ziad Trabelsi oud e voce

Giovedì 12 ottobre ore 22

IRENE SERRA 4TET FROM LONDON   --> possiamo fare serata Trovaroma, 20 biglietti validi per 2 persone con ingresso €2

Una straordinaria voce italiana residente da tanti anni a Londra che abbiamo voluto riportare a 'casa' per una sera." Irene Serra, definita da All About Jazz "una voce maliconica straordinariamente espressiva", non si lega ad un solo genere perchè il suo canto è jazz, ma anche blues e bossa, per poi diventare unico e personalissimo nei brani originali del suo repertorio che trovano il loro momento d'espressione più elevato nel quartetto a suo nome ISQ- Irene Serra Quartet - con tre straordinari musicisti, come Richard Sadler al basso (Paul Weller, Tom Jones) o il pianista John Crawford (Bjork, Tanita Tikarem,...), Chris Nickolls (Jason Lindner and Mark Guiliana).


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma