Elisa Rossi e Daniele Fiaschi a L'Asino che vola

Lei è in grado di disegnare tessuti vocali intrisi di fascino e sensualità. Lui è in grado di colorarli restituendogli un ampio respiro internazionale. Pensi sia possibile?

E' dal risultato di un'intensa collaborazione tra la cantautrice Elisa Rossi e il chitarrista Daniele Fiaschi che prende forma il concerto che avrà luogo il 27 Febbraio a L’Asino che vola di Roma.

Un esperimento live che ha visto il suo fortunato battesimo in occasione del Premio Bianca d'Aponte lo scorso Ottobre dove l'inedito duo ha presentato una particolare versione del brano "Pensi sia possibile?" aggiudicandosi il premio assoluto e la targa "Muovi la musica" offerta dalla omonima associazione diretta da Alberto Salerno e Mara Maionchi. In repertorio la sintesi dei brani estratti dai primi due album della cantautrice romagnola, per l’occasione presentati in una veste minimale e dal grande impatto emotivo grazie agli arrangiamenti curati da Daniele Fiaschi.

Elisa Rossi. Affascinata dalle sonorità jazz e da sempre alla ricerca di un linguaggio pop, è stata più volte definita "una delle migliori artiste della nuova canzone pop d'autore". Autrice e compositrice di testi poetici e atmosfere musicali eteree e impalpabili, ha all'attivo due album con i quali si è presto fatta notare dalla critica musicale che l'ha in più occasioni premiata. Già vincitrice Musicultura 2007 (premio SIAE per la migliore musica e il premio Sisme per la migliore interpretazione con il brano "Calmapparente", scritta in collaborazione conBungaro), nel 2010 pubblica il suo primo album dal titolo "VIOLA SELISE" con la produzione artistica di J.D.Foster(Capossela, Calexico).

La seconda prova discografica della cantautrice, "IL DUBBIO" (produzione artistica di Fabio Cinti) racconta lo stato d'incertezza e di insicurezza in cui l'essere umano oscilla e che determina la messa in discussione delle proprie verità. Ed è proprio il brano interrogativo del suo ultimo album "Pensi sia possibile?" a ricevere il Premio Bianca d'Aponte 2014, aggiudicandosi anche la targa offerta dall'associazione "MuoviLaMusica" diretta da Alberto Salerno e Mara Maionchi.

Facebook

Daniele Fiaschi nasce a Roma il 28 maggio del 1976.

Sin da piccolino passa le sue giornate torturando l'Hammond del papà davanti ad amici e parenti, suonando tutte le melodie che girano in casa, invece di giocare a palla come i bambini della sua età.

Nel 1993, spinto dai Led Zeppelin e dai continui vinili che passava il papà sul giradischi, si iscrive all'Università della Musica in Roma. Successivamente studia Chitarra moderna con Stefano Micarelli, Mike Stern.

Inizia a suonare nei piccoli club di Roma e contemporaneamente insegna chitarra, teoria e armonia presso diverse scuole della capitale. Collabora e suona con Josi Capuano (RCA), JD Foster (Calexico-Tom Waits), Diodato, Daniele Luchetti, Marina Rei, Tony Bungaro, Luca Dirisio, Anna Coogan, Vanessa Peters e altri.

Ha calcato i palchi di Sanremo (2014), Sziget Festival (2014), Primo Maggio (San Giovanni 2012), 1Maggio (Taranto 2013-2014), Palalottomatica (Roma) e suonato nelle tournée di Anna Coogan US Tour 2010, Anna Coogan EU Tour 2011/12/13, Luca Dirisio Tour 2011, Marina Rei Tour 2012. Ha registrato le chitarre nei dischi di Elisa Rossi/Viola Selise, Diodato/E forse sono Pazzo, Diodato/ A ritrovar bellezza, Anna Coogan /The Nowhere Rome Session/ The Wasted Ocean/ Live at Rabbit Barn. Lungo il cammino ha condiviso note con Stefano Micarelli, Mike Stern, Fiorella Mannoia, JD Foster, Paola Turci, Roy Paci, Afterhours, Filippo Gatti, Gnu Quartet, Velvet Brass, Phil Palmer, Luminal, Cesare Chiodo ed altri.

Facebook


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma