VASCO BARBIERI
IN CONCERTO A LE MURA

Venerdì 25 settembre 2020 alle 21:30 Vasco Barbieri sarà in concerto al live club "Le Mura" di Roma (via di Porta Labicana 24, zona San Lorenzo) per presentare il nuovo album "The Turtle" (Maqueta Records / Artist First).

Ad accompagnarlo sul palco ci saranno Vincenzo Tacci alla batteria, Fernando Alba alla chitarra, Agostino Casella al pianoforte e Gabriele Calanca al basso.

Special guest della serata Noemi Smorra, anche lei artista della scuderia Maqueta Records.

Apertura porte ore 21:00.

Inizio 21:30.

Biglietto: 7 euro (tessera inclusa)

Proprio da venerdì  25 settembre sarà disponibile nei negozi di dischi e in digitale "The Turtle", il primo album di Vasco Barbieri, con gli arrangiamenti di Francesco Santalucia e la direzione artistica di Fernando Alba. Inoltre, sempre lo stesso giorno, sarà in radio il nuovo singolo "Hey".

"The Turtle" è un album che riunisce i momenti fondamentali della vita del cantautore romano, da quelli più oscuri in cui le canzoni arrivano per consolarlo e dargli forza, ai bivi che trova sulla sua strada. I brani del disco sono le colonne sonore dei suoi momenti di svolta della vita, li scrive e vuole condividerli per chi, come lui,  ha bisogno di essere consolato. Può sembrare un viaggio molto solitario, finché non ci si rende conto di essere invece diventati parte di qualche cosa di molto più grande.

La parola chiave per descrivere "The Turtle" ed il suo progetto musicale è "riscatto", ovvero trovare finalmente la forza per tirare fuori le proprie potenzialità.

"Hey", disponibile sempre dal 25 settembre in radio e digitale, invita a riprendere coraggio in se stessi e a non arrendersi mai, a insistere, a creare e disfare le proprie speranze.

A proposito del singolo, Vasco Barbieri commenta: « "Hey" ha segnato il punto di svolta della mia rivoluzione personale. E' stato un segnale di crescita artistica ed è arrivata in una fase in cui stavo perdendo di vista il mio obiettivo, ma grazie ad Hey è cominciato il processo di accettazione ed evoluzione del mio nuovo me. Ho scritto questa canzone in un momento di strana frenesia, una sorta di ansia mescolata all'ispirazione. Iniziai a improvvisare in La bemolle minore, così spontaneamente nacquero i primi accordi e le prime parole della canzone. Il testo che ne uscì fu sia una preghiera che un rimprovero, mi ricordava che facevo parte di qualche cosa di più immenso e dovevo fare la mia parte».

Vasco Barbieri, compositore e filosofo, nasce la prima volta il 6 agosto 1985, la seconda volta il 30 aprile 1993, dopo un coma, che lo riporta allo stato iniziale. A 7 anni torna a casa con gravi danni alla vista, si avvicina al pianoforte ed esegue ad orecchio "Caruso" di Lucio Dalla, senza aver mai suonato prima.
Da quel momento la musica diventa per lui un luogo e rifugio sicuro che gli permette di conoscere se stesso e costruire il suo nuovo mondo. A 9 anni i genitori lo mandano a studiare in America in una Music School nell'Ohio, in cui scopre per la prima volta la musica classica.
Successivamente studia 3 anni presso l'Actor Studio di Roma, dove si convince che la realtà sociale, come il teatro, si compone di un gioco di ruoli e di maschere. Proprio per questo motivo si iscrive alla facoltà di Filosofia e nel 2013 consegue la laurea.
Nel frattempo lavora come Web Designer e si esibisce in numerosi locali della scena romana. Durante uno dei suoi live viene notato dalla regista Sibilla Barbieri che lo presenta a Maqueta Records. L'etichetta discografica decide di pubblicare i primi singoli "A little bit of present" e "Convert".
Il 15 maggio 2020, dopo la quarantena forzata, è uscito "Love Remains", brano che parla di emozioni vissute che diventano tatuaggi sulla pelle dell'anima.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Locali