Visioni differenti. Archivio centrale dello Stato e Carlo D'Orta

In occasione dell'80° anniversario del quartiere EUR di Roma l'Archivio centrale dello Stato e Carlo D'Orta, in collaborazione con EUR spa, presentano un'esposizione che si propone di raccontare uno dei principali episodi nella storia dell'architettura e dell'urbanistica italiana: la storia delle più importanti architetture dell'EUR.

Il progetto, ideato nel 1935, disegnava la nuova area della capitale in cui avrebbe dovuto essere svolta la Esposizione Universale del 1942, che però non si tenne a causa degli eventi bellici.

Esso ebbe una sua prima realizzazione nel 1938, con la costruzione del Palazzo degli Uffici, poi diventato sede dell'Ente EUR, oggi EUR spa.

La mostra si articola in due parti:

- una prima parte documentaria, a cura dell'Archivio centrale dello Stato, in cui saranno per la prima volta esposti progetti urbanistici coevi, planimetrie, progetti, bozzetti  che l'Istituto conserva;

- una seconda parte, destinata all'esposizione di 200 fotografie dell'artista Carlo D'Orta, autore di una approfondita ricerca fotografica, di taglio artistico e non meramente descrittivo, sulle architetture dell'EUR: da quelle originarie in stile razionalista progettate alla fine degli anni '30 dal gruppo di architetti coordinati da Marcello  Piacentini,   a quelle in modern style realizzate   negli anni '50-'70, fino alle più recenti in contemporary style realizzate di recente: il Roma Convention Center (la famosa Nuvola di Fuksas) e i grattacieli del Torrino. 

Questa ricerca è confluita, nel marzo 2018, nel libro fotografico EUR 42/oggi: visioni differenti, edito con il contributo dell'INAIL, Istituto che ha all'EUR la sede principale e che ha acquisito di recente gli edifici che ospitano alcuni tra i più famosi e dinamici luoghi di cultura della città.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma