Mostra di Giovanni Palmieri e Roberto Saterno

- Anche in un solo istante vedo il segno di una possibile rinascita. -  Giovanni Palmieri

 - Intravedo il mare nonostante il tempo lineare che travolge e separa. -  Roberto Saterno

 

Le differenti espressioni artistiche di Giovanni Palmieri  #artistfashionerd e Roberto Saterno si congiungono per rappresentarsi, attraverso le loro opere, in un'unica inconsueta mostra AMBIVALENZE, a cura di Andrea Alessio Cavarretta, con la collaborazione di Elena Costa, Silvia Elisabetta Cangelosi, Raffaella Ceres e l'organizzazione di KIROLANDIA, dal 6 al 9 Dicembre 2018,  al TEATROSOPHIA, direttore artistico Guido Lomoro.

Il partenopeo Palmieri ed il siciliano Saterno, entrambi d'adozione romana, forti delle loro potenti origini, riassumono in emblematici lavori, le loro singole esperienze. Una duplice composita esposizione con forti punti di convergenza ed altrettanti spazi divergenti, tanto ambivalenti da mostrare amplificate dimensioni estetiche ed emotive lungo percorsi, non solo visivi,  che si pongono come attuazione il coinvolgimento completo dei visitatori.

Giovanni Palmieri, dopo le ripetute esposizioni degli ultimi anni, decide finalmente di rivivere parte della sua esperienza artistica,  fissando, in un punto quasi fermo, il suo continuo divenire espressivo attraverso lavori non solo pittorici. Ripresenta, così, alcune importanti opere già esposte tra cui il suo emblematico  "Vesuvium",  lo skateboard dipinto "Dreamyway" della famosa collettiva "Skate Heart Roma", e l'opera a tasselli  "Meraviglia" presentata al "Beu Beu art Festival". Ridiscute le loro collocazioni espressive, giunge ad una nuova capacità descrittiva della profondità dell'animo attraverso opere singolari che esprimono una gamma di sentimenti reconditi sino alla "Totale Indifferenza".

 

Roberto Saterno, torna finalmente ad esporre, dopo tante mostre ed un importante periodo di grande ricerca. Si riaffaccia evoluto al pubblico, con carica passionale, si distacca dall'ordine, perde pressoché completamente il senso d'unicità dell'opera, sino ad ora quasi esclusivamente rappresentato, e si apre al dialogo attraverso dinamiche seriali e di confronto. Migra la sua anima da stanze apparentemente vuote, scruta il suo passato e con uno sguardo al divenire, quasi travolto, si ripresenta sempre con marcate tele a tecnica composita in due linee conduttrici i "piani sensibili" e il "filo continuo", segmenti che, partendo dal dipinto "Siamo nuvole che passano", convergono il chiaro punto di vista in una significante "Ossidiana".

Le identità di Giovanni Palmieri e Roberto Saterno, qui in AMBIVALENZE, si sfiorano, poi s'intrecciano nella stretta del tempo, dello spazio, che trabocca di energia magmatica spesso trattenuta ma spesso anche esplosa.

Tre gli incontri ideati per accompagnare i visitatori di tutte le età.

Il consueto VERNISSAGE, il 6 Dicembre alle 19.00, con una presentazione ideata dalla scrittrice Elena Costa in cui gli attori Junia Tomasetta e Roberto Caccioppoli si alternano, attraverso letture tratte da poeti e scrittori, per tracciare una linea di collegamento tra le opere dei due artisti, le loro emotività e la scelta espositiva.

A questo si aggiunge il TALK CON GLI ARTISTI, il 7 Dicembre alle 21.30,  presentato dalla conduttrice Silvia Elisabetta Cangelosi, in cui Giovanni Palmieri e Roberto Saterno si confrontano, dialogando con il pubblico presente, per chiarire ogni punto della loro arte, discorrendo come in un salotto tra amici.

E poi, il LAB BAMBINI, con due appuntamenti, il 9 Dicembre alle 11.00 e alle 16.00, condotti dalla docente d'infanzia Raffaella Ceres (Adatto dai 3 ai 10 anni).

-  L'obiettivo del percorso espositivo dedicato ai bambini e ragazzi, in merito alla mostra "Ambivalenze", è quello di lasciare che le loro creatività leggano le opere di Giovanni Palmieri e Roberto Saterno. Le suggestioni dei piccoli fruitori divengono poi libere di esprimersi in maniera progettuale attraverso un laboratorio didattico a loro dedicato. Il laboratorio conduce  i bambini ed i ragazzi alla realizzazione di una personale opera d'arte ispirata al pensiero creativo degli artisti in mostra al termine del percorso laboratoriale. Tutti insieme, adulti e giovanissimi, sono chiamati ad ascoltare l'esposizione dei "nuovi artisti" - . Raffaella Ceres

Il TEATROSOPHIA, la nuova struttura di Roma, nei pressi di Piazza Navona, attraverso la mostra AMBIVALENZE di Giovanni Palmieri e Roberto Saterno, a cura di Andrea Alessio Cavarretta, apre  le porte al fluire di arti e idee generato dalla compresenza di due distinte forze, pronte a divenire con tutti gli spettatori molteplici emozioni.

- Credo di non aver mai visto tanta forza emotiva in una mostra, tanto fluire di idee. Il percorso che abbiamo fatto insieme ai due artisti Giovanni Palmieri e Roberto Saterno ed a tutti  i professionisti coinvolti mi fa credere sempre di più che l'arte è viva, è vita, che erompe dalle profondità dell'essere. -

Andrea Alessio Cavarretta

---

Bio GIOVANNI PALMIERI

Classe 1977, Giovanni Palmieri pittore, disegnatore, illustratore, fumettista, si è diplomato in DISEGNO E TECNICA DEL FUMETTO (Scuola Romana del Fumetto). Dopo un lungo percorso nell'arte e nella grafica, ha esordito nel 2013 a Roma con la sua prima personale pittorica COPPIE IMPERFETTE a cura di Annalisa Laghi e Lucia Paolantonio, e ha proseguito il suo percorso da pittore nel 2016 e nel 2017  tra Roma e Napoli con la seconda mostra personale [T]ESSERE a cura di Maria Rita Ursitti, e nel 2018 con  #ARTISTFASHIONERD AL FOYER a cura di Elena Costa a Roma. Illustratore nel  2017 delle sale didattiche del CHIOSTRO DEL BRAMANTE di Roma con la cura di Maria Rita Ursitti e Raffaella Rinaldi (Ass. Culturale Artable) per la mostra su JEAN-MICHEL BASQUIAT. New York City,  tra le varie esposizioni, ha partecipato ad alcune importanti collettive tra cui, nel 2017-2018 Skate Heart Roma a cura di Davide Orlando e Valentina Roccanova (Roma- Firenze ad altre tappe), nel 2018 BEU BEU ART FESTIVAL a cura di Rossana Calbi a Bucine (Arezzo).  Impegnato in vari ambiti, sia nel mondo dell'arte e della cultura, che della comunicazione, del no-profit,  l'#artistfashionerd, così oramai definito, vanta collaborazioni con numerosi artisti. E' direttore organizzativo di KIROLANDIA, speaker di Radio Godot e social media manager .

 

Bio ROBERTO SATERNO

Classe 1976, Roberto Saterno creativo, si è  diplomato in Arte e moda applicata, e laureato all' Accademia delle belle arti dello Stretto di Reggio Calabria, ha studiato poi architettura d'interni ed allestimento. Vincitore di numerosi premi tra cui il premio della Provincia di Torino - III Biennale nazionale di pittura Felice Casorati nel 2002, e nel 2004 il premio Virgilio "under35" a Brindisi, con pubblicazione nel volume annuale dell' Art Guide Book, Contemporary International Art 2005, edito da Virgilio edizioni.  Ha partecipato a varie collettive tra cui 2001 BELLEZZA a cura della Fondazione Peano a Manta (Cuneo), nel 2002 l'anima delle forme, mediterraneo a confronto  personale a due, Palazzo dei Leoni della Provincia a Messina, a cura di Marilena Tocci e nel 2005 il VIII Premio Kiwanis Villa San Giovanni - Stretto plurale a cura di Lucio Barbera, a Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Ha allestito negli anni alcune personali come Tracce di colore Next Messina a cura di Daniele De Joannon nel 2003, terra rapita a cura di Barbara Fiori Palermo nel 2004 e nel 2005 Riletture libreria Mondadori a cura di Ricercarte  a Palermo.

Attualmente, oltre che occuparsi di no-profit, è promoter d'arte, costumista, stilista e modellista, arredatore e consulente d'arredo e di moda femminile e abiti da sposa.

A cura di Andrea Alessio Cavarretta

Collaborazione: Elena Costa, Silvia Elisabetta Cangelosi, Raffaella Ceres

Interpreti letture Vernissage: Junia Tomasetta e Roberto Caccioppoli

Organizzazione: KIROLANDIA (sez. artistica fridaartes)

Media partner: THE PARALLEL VISION direttore Paolo Gresta

Partecipazione mediatica (Video-Foto)  "Talk con gli artisti" : CULTURSOCIALART di Sissi Corrado

Fotografa del Vernissage: Marcella Cistola

Grafica: Maria Paola Canepa


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma