Martedì 7 maggio, la galleria apre le porte a una nuova mostra personale "ANIMAL REPUBLIC", dell'artista romana Valentina De Martini, dalle 18.30 alle 21.00 in Via Paganica 9B, Roma.
ANIMAL REPUBLIC presenta un corpus di opere pittoriche realizzate da Valentina De Martini, in olio su tela, tra il 2021 e il 2024: elefanti, cervi, gorilla, asini, scene di volatili, ritratti di animali fantastici, creature vibranti che popolano mondi reali e immaginari. L'artista sceglie di esplorare l'infinita varietà della natura e di giocare con la fantasia, mescolando elementi realistici con cromature spesso surreali. Ogni animale che dipinge ha la sua personalità e il suo carattere distintivo, che cerca di comunicare attraverso l'uso sapiente di un gioco di equilibrio di colori, espressioni e pose.

L'osservazione della sofferenza del pianeta e il richiamo all'importanza di prestare attenzione alla sua conservazione attraverso il mondo animale sono i temi centrali di questa serie. Gli animali, con la loro vulnerabilità e la loro bellezza intrinseca, diventano dei messaggeri, dei simboli della necessità di proteggere e preservare la vita sulla Terra. L'artista usa la pittura come mezzo per esplorare ed esprimere le proprie emozioni, desideri e conflitti interiori. Il processo creativo le offre uno spazio sicuro e liberatorio in cui perdersi, permettendole di indagare liberamente il proprio mondo interiore e invitando lo spettatore a fare lo stesso.

Il tempo trascorso con questi animali colorati ha permesso all'artista di cogliere la profonda lezione che ognuno di loro porta con sé: la bellezza e la magia della vita, che si manifestano anche nei dettagli più piccoli e apparentemente insignificanti.  

La serie del mare, con i suoi grossi cetacei immersi in una sorta di liquido amniotico o sospesi in un non luogo fuori dal tempo e dallo spazio, trasmette una sensazione di intimità e contemplazione, come se gli animali fossero bloccati sulla tela, isolati dal mondo esterno ma nello stesso tempo in un dialogo profondo con l'artista e con chi osserva le opere. Le sue rappresentazioni sono cariche di simbolismo e invocano una riflessione sulla responsabilità dell'umanità nei confronti del mare e delle sue creature.

Le immagini dell'elefante o dell'asino gigante su sfondo verde sono tanto sorprendenti quanto suggestive. Esprimono un inno alla creatività e alla visione unica dell'artista. La combinazione di colori audaci e inaspettati rappresenta una ricerca dell'estremo, una volontà di rompere con le abitudini artistiche convenzionali per sondare nuovi territori espressivi. Il lavoro dell'artista è un processo di esplorazione e di scoperta del suo universo creativo. L'idea che allontanandosi dal "naturalismo" De Martini possa cogliere l'essenza più profonda degli animali suggerisce una ricerca di verità più universali e atemporali. Forse attraverso questa distorsione della realtà visiva, l'artista cerca di rivelare la vera natura degli animali, andando oltre la mera rappresentazione superficiale e catturare così, l'essenza spirituale.

La pittura non è solo un mezzo di espressione per lei, ma è anche una forma di meditazione e di ricerca interiore. Nell'atto creativo trova la pace, un momento in cui immergersi completamente nel presente e lasciare che le emozioni fluiscano liberamente sulla tela. I colori vivaci e audaci che utilizza trasmettono gioia, vitalità ed energia, mentre le forme e le linee comunicano forza, grazia e mistero.

Il rapporto di profonda empatia che Valentina De Martini instaura con gli animali mentre li dipinge, cercando i loro sguardi e comprendendo la loro innata bellezza, riflette un desiderio di connessione con il mondo naturale e di comprensione della loro fragilità. Questa intimità rivela anche una sorta di consapevolezza della bellezza e dell'essenzialità della vita, che come suggerisce l'artista, sembra spesso sfuggirci nella frenesia della vita moderna.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Mostre