La collettiva di Nina Eaton / Mara van Wees

Nina Eaton / Mara van Wees – Color Crossing

12 aprile 2016 ore 17.30 | St Stephen's Cultural Center Foundation | Roma

Dal 12 al 26 aprile 2016

Martedì 12 aprile 2016 alle ore 17.30 si inagura presso gli spazi del St Stephen's Cultural Center Foundation di Roma la mostra "Color Crossing" di Nina Eaton e Mara van Wees.

La Forma celebrata dal Colore è il senso profondo del dialogo artistico che Nina Eaton e Mara van Wees attivano: il colore è, in queste opere, forma e geometria, volume, vuoto e spazio.

Le artiste, chi con la pittura e chi con i volumi della scultura, scrutano luoghi interni e piani esterni in un gioco di rimandi dove il colore è soglia e luce che rivela.

Con modalità di analisi, tecniche e suggestioni diverse le due artiste depositano nell'uso del colore una componente progettuale, scenografica e costruttiva che nulla toglie alla eterna sorpresa dell'ignoto.

Per NINA EATON il colore è essenza della memoria e materia di invenzione. Ma è anche opalescenza che disperde, caligine che scherma, liquido che scorre e che racconta un flusso emotivo che parte da lontano, nella memoria e approda in un luogo sconosciuto e salvifico; nel farlo il colore rivela le superfici, le masse, i piani e invita ad inoltrarsi oltre la soglia che divide il visibile dall'invisibile.

La superficie cromatica è la struttura che edifica architetture intime, stanze interiori, varchi inconsci e costruisce un sistema di visione che attraversa lo spazio e il tempo. Nina Eaton invita lo spettatore ad entrare nelle sue stanze e il colore è la vertigine che smarrisce, è l'impalpabile attraversamento della materia che come in un percorso di purificazione allude a luoghi lontani ma che partono dalla nostra più profonda stanza segreta.

L'angolo vivo di MARA VAN WEES non è solo incrocio di piani, è piuttosto il margine estremo di una massa pulsante, del respiro della materia che infrange i valori ortogonali dei volumi che in queste opere si presentano in continuo movimento.

Il colore in questo è parte strutturale della massa. È sostegno, impalcatura che regge l'uso scomodo e precario dei piani in bilico, dei piani fuori centro e fuori asse, dominati da forze che non rispondono a nessuna regola se non alla seduzione dell'arte. Un esempio su tutti è quello dei Finti Vasi; nel senso che hanno un dentro e un fuori, un vuoto e una pelle, ma non rispondono assolutamente alla funzione di vaso. Sono generati dal colore che regala alla superficie, movimento e vertigine, nuovi piani, nuove fughe e nuovi angoli. Finti o veri, non è dato saperlo, quel che è certo è che per Mara van Wees il colore è nuova geometria capace di reinventare la forma e infrangere ciò che è ovvio.

(testi a cura di Jasmine Pignatelli)

Nina Eaton. Pittrice, muralista, insegnante d' Arte, studia e consegue il BA Pittura al College of Art and Design di Minneapolis nel 1987, il BA Pittura alla School of the Art Institute of Chicago nel 1985-86. E' stata dal 2008 al 2014 insegnante di Arte presso l'Ambrit International School di Roma e dal 2015 è insegnante di Disegno al Rome Art Program. Tra le principali mostre: Temple University, Roma marzo 2016 "Tiny Biennale: Mythology"; Presso la St Stephen's Cultural Center Foundation Roma: ottobre 2015 Installazione per Lettura di Poesia del poeta americano Charles Simic; novembre 2014 "Neck of the Woods" mostra personale, quadri; ottobre 2014 Installazione per Lettura di Poesia del poeta americana Moira Egan; marzo 2010 "Focus" mostra collettiva, disegni, installazione.

Mara van Wees. Nata in Olanda, studia negli anni '70 all'Accademia Belli Arti di Rotterdam e 's Hertogenbosch, dove la ceramica scultorea è tra le sue materie preferite. Contemporaneamente e successivamente, realizza diversi murales (con inserti di ceramica) per i consultori del comune di Rotterdam e lavora come scenografa per il "street theatre" del teatro "de Lantaarn" sempre del comune di Rotterdam. Alla fine anni Settanta inizia l'attività di disegnatrice/stilista/produttrice nel campo della moda & design, prima a Firenze, poi a Roma.Nella metà anni Novanta, a Roma, concentra la sua attività intorno alla scultura in ceramica, dedicandosi alla ricerca di volumi intrecciati e in bilico fra di loro ed esponendo in varie gallerie, italiane e estere ed ha realizzato nel 2015, su richiesta del Mibact/Puglia una scultura per il Museo della Ceramica di Grottaglie.

INFO MOSTRA

COLOR CROSSING

painting & ceramic sculpture

Nina Eaton | in-side

Mara van Wees | three-sides


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma