Sergio Angeli, Corrado Delfini, Pietro Zucca, tre artisti romani; una collettiva di pittura e scultura all'insegna della originalità visiva

Pittura e scultura, un binomio originale e suggestivo che vedra' come spazio espositivo la sede romana dell'Università eCampus di via Matera 18 (Metro A Re di Roma – Complesso santa Dorotea, IV piano) il prossimo 21 ottobre. Questa la data di inaugurazione della mostra curata da Manuela Vannozzi "De-Construction: la tridimensionalità della forma", in cui l'arte contemporanea trova la sua rappresentazione nelle opere di tre valenti giovani e importanti autori.

Tre artisti romani, tre personalità originali e versatili, una collettiva di pittura e scultura all'insegna della originalità visiva e percettiva, presentati per l'occasione dal Professor Ivan Paduano, docente presso la Facoltà di Architettura di Roma la Sapienza, corso di laurea in Comunicazione visiva e multimediale.

Corrado Delfini, allievo del Maestro Rocchi e di Franco Massimi, oltre a dedicarsi in maniera instancabile alla sua attività di pittore, ha avviato una serie di importanti collaborazioni che lo vedono attivo nella fondazione del movimento "La Farandola" e, insieme ad altri artisti , dell'Associazione culturale Excalibur. Si occupa inoltre di scenografia e, dal 2010 si dedica anche alla scultura in legno. Attivo con le sue esposizioni in Italia e all'estero , attualmente lavora al progetto "La materia dell'assenza" curato da Lorenzo Canova e che consiste in una serie di mostre bi-personali itineranti in diversi musei italiani. A questo stesso progetto partecipa anche Sergio Angeli, artista dedito innanzitutto alla pittura, che si occupa però anche di scenografia, installazioni video, scultura e poesia. Pubblica nel 2004 una serie di poesie sull'Antologia del III° millennio e, nello stesso anno illustra il libro "L'uomo che raccontava strane storie", di Daniele De Sillo. Le illustrazioni del testo saranno poi oggetto di una mostra personale presso l'associazione culturale "Officine Dentro". E' presente sul libro "Quotazioni dei pittori italiani", su "Avanguardie Artistiche 2008/2010 e su l'Elite 2010. Espone e pubblica in Italia e all'estero. A luglio 2014 espone in Turchia in una personale a cura di Berrin Vardar. Pietro Zucca, scultore, si diploma presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.Ha preso parte a numerosi workshop ed eventi espositivi tra cui: X° Biennale di Architettura di Venezia nel 2006; Macro nel 2011; Premio 2012 Internazionale di Scultura "Umberto Mastroiani";2013 biennale di Venezia , Biennale session – Accademia di Brera; 2014 –Giovani scultori alla Permanente Milano. Varie le sue personali a Roma, dove vive e lavora.

La Mostra, visitabile fino al 28 novembre, ben rappresenta la fusione degli stili e delle ispirazioni creative degli artisti espositori, i quali, pur mantenendo intatta la loro personale e unica originalita',riescono a far confluire la loro vis interpretativa dello spazio e della materia, in un "Unicum" colorato dal forte impatto visivo in cui la "differente materia" si evidenzia e si annulla lasciando libera l'intuizione interpretativa del visitatore.

L'evento avrà luogo presso la sede romana dell'Università eCampus in Via Matera 18.

Inaugurazione 21 Ottobre 2015 h. 18.30. Dopo i saluti di apertura di Rita Neri, Responsabile della sede di Roma dell'Università eCampus, Manuela Vannozzi, curatrice dell'esposizione, e l'Ing. Ivan Paduano docente presso l'università La Sapienza di Roma , presenteranno i tre artisti in mostra: Sergio Angeli, Corrado Delfini e Pietro Zucca.

A Cura di Manuela Van

Artisti: Sergio Angeli, Corrado Delfini, Pietro Zucca

In Collaborazione con:

Romana Telai di Fausto Cantagalli, Electronic Art Cafè, Hamingway Cafè Jesi di Davide Zannotti, Dreaming Rome Exclusive Italy private Tour, That's Iatalia Art, I Love Italian Art e Azienda Agricola Camponeschi.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma