Nuovi capolavori in edizione unica e in tiratura

Quattro anni dopo il successo di The Trouble with Angels, l'artista leader delle avanguardie d'arte digitale Ray Caesar torna a Roma con l'inedita ed esclusiva personale intitolata Lost in a Fragile Myth. La mostra si compone di nuovi capolavori in edizione unica e in tiratura, accompagnati da rare edizioni ormai sold out da tempo.

Andando a concludere il ciclo di esposizioni ispirate e dedicate al decimo anniversario della Dorothy Circus Gallery celebrato con il doppio group show Pages from Mind Travellers Diaries a Roma e a Londra, la mostra Lost in a Fragile Myth istituisce un nuovo incontro estetico ed emozionale con il lavoro di Ray Caesar.

L'abile Caesar, padrone di un prezioso immaginario dell'inconnu, sempre ricco di sorprese e dilatato su un linguaggio intimo, ci accompagna ancora una volta attraverso le camere della sua fantasia, percorrendo con noi stanze decorate da pungenti tormenti e sublimi ricordi che si cristallizzano in un tempo e luogo dell'Anima.

In questo nuovo viaggio l'essenza della più pura fantasia digitale si fonde tra mitologie e simbolismi contemporanei, di cui sono ancora una volta padroni femminilità e infanzia, temi ancestrali con cui l'artista si è da sempre identificato.

Lo sguardo di Caesar si apre sulla psiche, focalizzando immagini capaci di rappresentare le più controverse dinamiche umane attraverso un'estetica indimenticabile. La sua sapiente analisi della psicologia e della fisionomia umana, resa attraverso un'attenta elaborazione digitale di ciascun personaggio e degli ambienti riprodotti, offre un'esperienza inedita della sua arte attraverso una lente mitologica e mistica.

Paesaggi immobili, atmosfere rarefatte e gioie evanescenti proseguono il racconto misterioso che lega l'un l'altra le creature di Caesar. Con la nuova serie di opere Lost in A Fragile Myth, l'Artista conferma la sua interpretazione della fragilità come forza generatrice in cui sensualità e candore si mascherano con bianche chemise e raffinati tessuti sussurrando complici il loro dolce linguaggio segreto.

L'artista riesce a sfruttare al meglio il programma di elaborazione 3D Maya, catturando lo sguardo del visitatore in un valzer di colori delicati, simbolismi accennati ma pieni di significato, e gesti sensuali che sembrano appartenere ad un eterno presente fuori da questo mondo. Le scene rappresentate albergano nell'evanescente mito della storia, mantenendo tuttavia un'atmosfera onirica dove è possibile comunicare attraverso un linguaggio segreto.

Lost in a Fragile Myth conferma il successo di Ray Caesar non solo in Europa ma in tutto il mondo. Dopo i molti anni di collaborazione con la DCG, tra cui la produzione dell'Eau de Parfum in edizione limitata Palpitation, l'artista inglese apre il sipario del suo teatro dell'arte per incantarci con le sue atmosfere mistiche ed evocative.  


Parteciperai? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma