Una installazione ambientale, carica di significati e di rimandi

L'architetto e designer Michele De Lucchi è il protagonista della sesta edizione del ciclo di mostre monografiche Nature, in cui l'architetto ospite è chiamato a progettare una installazione site-specific che presenti al pubblico la propria ricerca.

 Per questa occasione De Lucchi ha scelto di rappresentarsi attraverso un elemento scultoreo che si pone in una dimensione intermedia tra l'oggetto e l'edificio:

"Un anello mancante è l'elemento che unisce le parti lontane di una catena spaccata e aperta. Oggi ne abbiamo spesso bisogno. Ci servono sempre più anelli che mettano in connessione le molteplici ramificazioni delle relazioni sociali, politiche, economiche, culturali e anche morali. Ma ci servono anche altri anelli che nella realtà colleghino fisicamente l'idea di pieno e di vuoto, di spazio chiuso e spazio aperto, di contenitore e contenuto"

Michele De Lucchi

Il progetto dell'installazione entrerà a far parte delle Collezioni del MAXXI Architettura.

a cura di Margherita Guccione e Pippo Ciorra


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma