La Sinopia Galleria presenta la scultura in Ceramica

Una serie di eventi importanti nel mondo dell’arte hanno posizionato, in questi ultimi anni, la scultura in Ceramica al centro di una Storia che la vuole come nuova protagonista di questo tempo e parte di un nuovo fermento culturale.

SiO2 è la formula alla base della composizione dell’argilla, materiale comune a tutti gli artisti che usano la ceramica come medium espressivo di un nuovo linguaggio contemporaneo.

Non si può negare oggi come la ceramica, grazie alle grandi iniziative anche istituzionali, abbia conquistato in Italia un suo territorio a partire dalle grandi mostre promosse dal MIC di Faenza e dal suo famoso premio internazionale , passando per le diverse e numerose esposizioni sul territorio come la Biennale BACC di Frascati o come, nel caso della Casina delle Civette di Roma che ha attivato un osservatorio sulle figure del rinnovamento artistico della ceramica. Da non dimenticare la prestigiosa fiera CERSAIE di Bologna e i momenti di studio e dibattito sul tema organizzati dalla Casa dell’Architettura di Roma, per finire con la grande mostra in corso “La Scultura Ceramica Contemporanea in Italia” allestita presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM) di Roma e che vede la presenza di 60 artisti chiamati a raccontare la loro “Ceramica”.

Quello di Raffaella Lupi vuole essere un contributo a questo fermento.

Per l’occasione la Sinopia rafforza la presenza della ceramica, da sempre elemento prezioso all’interno della Galleria, entrando in “MODALITA’ CERAMICA” e presentando artisti già da tempo parte della Galleria Sinopia: Angelo Aligia, Andrea Caruso, Nino Caruso, Giuseppe Ducrot, Franco Ciuti, Antonio Grieco, Massimo Luccioli, Riccardo Monachesi, Jasmine Pignatelli, Tiziana Rivoni, Ferdinando Vassallo e Mara van Wees.

Tra questi, Andrea Caruso, Nino Caruso, Antonio Grieco, Massimo Luccioli, Riccardo Monachesi e Jasmine Pignatelli sono presenti con le loro opere alla mostra “La Scultura Ceramica Contemporanea in Italia” presso la Gnam di Roma aperta fino al 7 giugno 2015, mentre il lavoro scultoreo di Giuseppe Ducrot è esposto fino al 10 maggio al Macro Testaccio di Roma.

Raffaella Lupi è da sempre impegnata nel sostenere la cultura delle arti preziose passando per la Ceramica, la Fiber Art, per l’arte del vetro e per tutti i Saperi della nostra straordinaria tradizione in un continuo dialogo con la contemporaneità e con l’arte a tutto tondo.

“La ceramica, per lungo tempo confinata in uno stato di minorità, è entrata a pieno titolo e in condizione paritaria con le altre discipline artistiche , nell’ambito della scultura senza complessi e artificiose distinzioni come quelle tra artisti della, con, in ceramica , che si rivelano sempre più insensato riflesso di una pigrizia mentale, purtroppo, dura a morire”. Luciano Marziano

“Nel cuore di Roma, lo spazio espositivo della Sinopia Galleria di Raffaella Lupi propone associazioni creative e sperimentali tra l'eleganza dell'arredamento antico e la forza espressiva dell'arte contemporanea. Sinopia è luogo privilegiato di incontro dove nuovo e antico si fondono generando un effetto ‘senza tempo’. Inoltre la Galleria offre consulenza nel campo della conservazione e del restauro dei beni artistici antichi e moderni, e collabora con architetti e progettisti nell'allestimento di interni”.

SIO2 : modalità ceramica

La Sinopia Galleria di Raffaella Lupi entra in “modalità ceramica” presentando le opere di:

Angelo Aligia, Andrea Caruso, Nino Caruso, Franco Ciuti, Giuseppe Ducrot, Antonio Grieco, Massimo Luccioli, Riccardo Monachesi, Jasmine Pignatelli, Tiziana Rivoni, Ferdinando Vassallo, Mara van Wees.

A cura di Raffaella Lupi


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma