Piante vagabonde, alberi, giardini e frutti sono osservati, nominati e costruiti con una pluralità di punti di vista e un approccio multisensoriale

Una mostra-laboratorio per raccontare attraverso le illustrazioni la natura da tutti punti di vista, con le lenti della scienza e l'interpretazione della storia dell'arte. Ma anche una mostra che permette di esplorare alberi, giardini e frutti attraverso i cinque sensi: annusare, toccare, osservare e sperimentare le pareti operative che affiancano le opere esposte.

In mostra gli illustratori e le illustratrici che hanno prestato il loro segno per dare forma alla natura nei libri della casa editrice Topipittori, Pia Valentinis, Marianna Merisi, Gioia Marchegiani, Sara Maragotto e Caterina Gabelli (Studio Fludd), Christel Martinod, Federico Novaro, Stefano Olivari e Anna Resmini.

Per rendere il percorso ancora più accessibile e arricchirlo di altre possibili interpretazioni si è scelto di tradurre i testi in WLS e braille in collaborazione con esperti del settore.

Tanti gli eventi speciali per grandi e piccoli collegati alla mostra: incontri con gli artisti, laboratori, letture tattili e in L.I.S., percorsi interculturali e molto altro.

 


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma