La mostra fotografica di Matteo Casilli

A tre anni dal successo della prima edizione, No Surprises cambia location e si trasferisce dalla Galleria RossoVentisette a Palazzo Velli. La mostra fotografica che ha come fulcro tematico i paesaggi di New York, viene esportata dalla asetticità della galleria e allestita nei saloni di un palazzo del ‘400 nel cuore di Trastevere. Le fotografie sono il risultato di un personale viaggio dell’artista e contengono, oltre all’esperienza del tocco, anche l’intimità dello sguardo e la ampia rosa di sensazioni che produce il tragitto. L’apparente conflitto che si crea tra le opere e lo spazio è in realtà un punto di forza: le foto mostrano una sfera urbana e sociale più autentica, spogliata da tutti i ritratti classici per mostrare lati che spesso vengono volutamente ignorati: il titolo No Surprises racchiude infatti il senso di assoluta chiarezza nei paesaggi, nelle storie e negli umori che vengono mostrati all’interno di queste foto (oltre a riprendere il testo di una canzone). Quella che appare è una New York ispirata a Robert Frank e al suo The Americans del 1958, irruenta e profondamente psicologica, in molti casi autobiografica. Un’esposizione che tende dunque a creare un insolito legame tra due città, una grande mela che non si vede inserita in una location altrettanto nascosta nel cuore di uno dei luoghi più popolarmente pittoreschi di Roma.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma