Cinquecento anni fa si spegneva a Roma, onorato come nessuno prima di lui, Raffaello Sanzio (1483-1520), di cui già l'artista e biografo Giorgio Vasari registrava l'importanza come maestro e come modello di riferimento. Una statura tanto artistica che morale universalmente riconosciutagli nel corso dei secoli successivi. L'Accademia di San Luca, nella sua duplice vocazione rivolta alla formazione artistica e contemporaneamente alla promozione dell'elevazione sociale degli artisti, trova in Raffaello l'esempio ideale cui ispirare la propria azione e diviene così protagonista della costruzione e della diffusione del mito dell'Urbinate. La mostra intende illustrare questo ruolo cardine svolto dall'istituzione attraverso opere della collezione e significativi prestiti esterni.

Raffaello. L'Accademia di San Luca e il mito dell'Urbinate

a cura di Francesco Moschini, Valeria Rotili e Stefania Ventra
Allestimento dell'esposizione ideato e curato da Francesco Cellini

Questa iniziativa si inserisce all'interno delle celebrazioni dell'anno raffaellesco promosse dal Comitato Nazionale per i cinquecento anni dalla morte di Raffaello Sanzio istituito dal MIBACT, di cui ha ottenuto il patrocinio.

Informazioni, orari e prezzi

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

CONTATTI
Telefono: +39 06 6798850 - 6798848
info
mostraraffaello@accademiasanluca.it
Facebook: Accademia Nazionale di San Luca

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Mostre