Il dialogo fra le due capitali dove hanno sede le associazioni proponenti

Il progetto Return Berlin-Rome | Rome-Berlin, nato da un'idea di Susanne Kessler, promuove la collaborazione del Centro Luigi Di Sarro con il Verein Berliner Künstler con l'intento di avviare uno scambio tra le realtà artistiche di Italia e Germania, attraverso il dialogo fra le due capitali dove hanno sede le associazioni proponenti.

Il progetto prevede due parti:

Return Berlin-Rome che porterà in mostra presso il Centro Luigi Di Sarro le opere di 5 artisti tedeschi (Birgit Borggrebe, Jürgen Kellig, Susanne Kessler, Nele Probst, Marianne Stoll) dal 4 Aprile al 4 Maggio 2019 e, successivamente, Return Rome-Berlin che realizzerà l'esposizione dei lavori di 5 artisti italiani (Andrea Aquilanti, Angelo Casciello, Veronica Montanino, Pamela Pintus, Sara Spizzichino) presso Gallery VBK-Verein Berliner Künstler dal 13 Settembre al 6 Ottobre 2019.

Il Centro Luigi Di Sarro - attivo a Roma dal 1981 - ha da sempre lavorato per la promozione di artisti giovani, sperimentali, sostenendo il dialogo, il confronto pratico e teorico, e gli scambi internazionali. Per l'esclusiva vocazione di promozione dell'arte senza fini di lucro, è riconosciuto a tutti i livelli nell'ambiente della cultura italiana. Negli anni ha spesso ospitato artisti provenienti dall'estero o partecipato a mostre organizzate fuori dall'Italia, in collaborazione con Istituti di Cultura italiani, Rappresentanze Diplomatiche, Università, Musei o Gallerie pubbliche e private.

Dal 2009 il Centro Luigi Di Sarro sta portando avanti scambi bilaterali internazionali destinati a giovani artisti con un programma di mostre e residenze (18 artisti fino ad oggi tra l'Italia e il Sudafrica, 4 tra l'Italia e Cuba) che ha dato grandi soddisfazioni e risultati.

In questa ottica è nato il progetto di scambio con la Verein Berliner Künstler - affermata e stimata associazione berlinese – che potrà dare ad entrambe le realtà in campo un'opportunità di dialogo fra i due paesi e le due città.

Quella che proponiamo è solo una delle tante scelte possibili: un gruppo che lavora con tematiche affini, ma eterogeneo per età e mezzi espressivi utilizzati, offrendo così la possibilità di analizzare l'intervento artistico in una diversità di prospettive.

Attenzione molto particolare è stata messa anche nella scelta dei materiali utilizzati, che nella loro diversità offrono un vero spaccato della ricerca artistica contemporanea del "millennio": nuove tecnologie ma anche semplice disegno a matita, pittura ma con colori naturali, installazioni con segni e disegni di sapore antropologico.

Abbiamo anche cercato di proporre una maggioranza al femminile, convinti che ancora oggi la totale pari opportunità non sia raggiunta e che nella creatività le donne possano davvero esprimere una marcia in più.

La collaborazione con Verein Berliner Künstler nasce altresì con l'intento di aprire una via di confronto che possa vedere successive tappe, portando nelle due città una sempre più ampia selezione di artisti attivi nei due paesi. Questa prima proposta vede una scelta di artisti - come detto - eterogenei per età, tecniche e formazione, ma con un comune sentire rispetto all'ambiente che li circonda.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma