Il Museo ospita la seconda tappa della mostra, già allestita presso il Museo della Storia della Medicina dell'Università di Roma "La Sapienza"

La mostra si propone di illustrare le condizioni di vita, di salute e di lavoro a Roma in età imperiale e tardo antica. I dati forniti dalla ricerca storica, antropologica, archeologica si integrano con quelli della più rigorosa ricerca scientifica, ricostruendo storie di vita, lavoro, alimentazione, provenienza, usi e costumi, rapporti parentali, traumi e malattie di donne maltrattate, madri e figli, anziani e lavoratori.

Istituzioni partecipanti: Università di Roma Sapienza, Polo Museale Sapienza, Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma, Università di Roma Tre, Università "Tor Vergata" di Roma, Università di Pisa.

Postazioni e temi espositivi:

Misure un po' speciali: un caso di nanismo ed uno di gigantismo

Rischi e complicazioni nella vita quotidiana: tre esempi di fratture

Maltrattamento femminile nell'antica Roma: una donna vittima di ripetuti atti di violenza domestica

Un uomo gravemente colpito da metastasi ossee dovute ad un tumore alla prostata

Una brutta caduta (o un fendente), la frattura dell'avambraccio, l'amputazione e una protesi armata: storia di un longobardo sopravvissuto in epoca pre-antibiotica

L'anziana donna con una gravissima forma di artrite

"Finché le donne partoriranno ci sarà la morte"

Integrazione di un individuo dalle caratteristiche invalidanti

Le prime evidenze di odontotecnica nella Roma imperiale: una protesi dentaria in oro rinvenuta in una tomba monumentale

Crescere male: un caso di rachitismo della Roma imperiale

   

Mostra a cura di Paola Catalano, Valentina Gazzaniga e Giorgio Manzi.


Parteciperai? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma