Un ciclo di mostre sul rapporto tra creatività artistica e le serie televisive e web

THE SERIALIST

con Mia D. Suppiej, Valentina Nascimben, Stefan Nestoroski,  

Mauro Piccinini, Luca Resta e Davor Suker

a cura di Giulia Lopalco e Emanuele Rinaldo Meschini

Il progetto The Serialist, ideato e curato da Giulia Lopalco e Emanuele Rinaldo Meschini, è un ciclo di mostre che propone di indagare il rapporto tra creatività artistica e il fenomeno delle serie televisive e web. Cominciando negli ultimi anni a uscire dalla considerazione di mero prodotto di intrattenimento, le serie stanno diventando oggetto di attenzione e analisi crescente in quanto fenomeno socio-culturale complesso e spazio di elaborazione della nuova mitologia della società contemporanea.

La prima mostra, pensata per gli spazi del Centro Luigi Di Sarro, si concentra su Baywatch (1989-2001) serie televisiva cult degli anni novanta presentando nuovi lavori di sei giovani artisti italiani e internazionali: Mia D. Suppiej, Valentina Nascimben, Stefan Nestoroski, Mauro Piccinini, Luca Resta e Davor Suker.

La mostra aderisce alla Tredicesima Giornata del Contemporaneo indetta da

AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiana


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma