Una riflessione sull'eredità culturale della città e una visione di un potenziale futuro.

Quest'anno il progetto Future Architecture Platform rappresenta l'occasione per celebrare i 40 anni dell'Estate Romana, riflettere sulla fortunata manifestazione culturale ideata da Renato Nicolini e riportare l'attenzione sul valore dell'intervento architettonico, oggi come allora, nella vita sociale e culturale di una città come Roma.

Cinque giovani gruppi di architetti, provenienti da diversi paesi europei, sono stati invitati a progettare cinque installazioni "effimere" che fungeranno da musei temporanei dedicati a cinque ambiti della cultura: cinema, musica, letteratura, teatro e media.

Questi musei "effimeri" creano un nuovo "Parco Centrale" e sono idealmente collocati accanto a cinque cinema abbandonati della città, simbolo di una qualità culturale e architettonica parzialmente persa e che la città vuole far rinascere.
I progetti verranno presentati al termine del workshop durante l'evento del 14 luglio e successivamente alla Biennale di Seoul insieme a documenti storici sull'Estate Romana e sul Parco Centrale degli anni '70.

I candidati:
FAKT Sebastian Ernst, Sebastian Kern, Martin Tessarz, Jonas Tratz - Germania
Studio NO Magda Szwajcowska, Micha? Majewski - Polonia
Microcities / Socks-studio Mariabruna Fabrizi, Fosco Lucarelli - Italia/Francia
Lucia Tahan - Spagna
BNGRT Florian Bengert - Germania

Informazioni, orari e prezzi

Orario:
Mar-dom ore 11.00-19.00
Giovedì ore 11.00-22.00
Chiuso lunedì
La biglitteria chiude sempre un'ora prima

Info:
+39 06 3201954 (mar-dom 10-18)
+39 06 3207230 info ristorante MAXXI21
info
info@fondazionemaxxi.it
Hashtag: #FutureArchitecturePlatform

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Mostre