Dal 7 al 13 Giugno 2024 Medina Art Gallery presenta la Mostra Personale di Yana Rikusha "Yana Rikusha Natura morta. Tra passato e presente", testo critico e presentazione a cura di Carmelita Brunetti presso la galleria di Via Angelo Poliziano, 32-34 Roma-

L'evento di opening si terrà il giorno 7 giugno 2024 alle ore 18:00 presso la galleria Via Angelo Poliziano, 32-34.

Il titolo di questa mostra "YANA RIKUSHA Natura morta. Tra passato e presente " è un'analisi estetica, iconografica sul tema della natura morta e del suo potere emozionale espresso in tutte le sue composizioni raffinate, armoniose, e cariche di significato narrativo. L'artista, con pennellate dal tocco elegante e quasi impalpabile, crea velature e trasparenze in ogni oggetto riprodotto e inserito in ambientazioni domestiche, il risultato é una composizione di "natura morta" unica, sia per la scelta degli elementi sia per il messaggio narrativo che ogni oggetto contiene. Le sue opere ci fanno pensare alle nature morte realizzate dai grandi maestri come Caravaggio, Pieter Bruegel il Vecchio, e altri. Le sue scelte compositive, con echi seicenteschi, puntano a far conoscere il genere pittorico della "natura morta" rivisitato in chiave contemporanea e realizzato seguendo le indicazioni teoriche del metodo della pittura figurativa fiamminga. Tutta la serie di suoi dipinti sono realizzati "dal vivo", non mancano riprodotti gli insetti, farfalline, ortaggi, frutta, fiori: tutti elementi che hanno un significato importante per l'artista, ciascuna ha una storia da raccontare a chi osserva e vuole conoscere il pensiero dell'artista. Le sue "nature morte" sono come anime, presenze che in qualche modo dialogano con l'artista e con chi osserva l'opera. Tutte sono ricche di oggetti realizzati con cura e perfezione stilistica come l'opera Apple mood del 2021, Playful shapes del 2023, le composizioni vibrano di lucentezza ed effetti plastici importanti da far saltare all'occhio ogni minimo dettaglio e particolare della composizione. Il suo percorso artistico si è evoluto passando dal surrealismo nelle figure fantastiche e mitologiche al genere della "natura morta" realizzata con la tecnica antica fatta con pastelli a secco su carta, colori ad olio e strati sovrapposti di colore per ottenere trasparenze ed effetti realistici straordinari sulle tele di lino.  Le sue opere risultano così perfette, che qualcuno potrebbe addirittura pensare ad un fotorealismo americano, ma non è così perché questo genere di pittura si basa sull'osservazione "dal vivo" della composizione di oggetti di uso domestico che l'artista dispone su tavoli e tovaglie ricamate secondo il proprio gusto, dal sapore romantico come l'opera Fairytale time del 2023 o Memories about Monteverde, 2023. In tutte le sue tele si respira un buon gusto estetico e nelle composizioni si nota una profonda conoscenza delle opere d'arte del passato, pensiamo ad esempio alle grandi composizioni dei pittori fiamminghi come Abraham Brueghel, Jacob van Hulsdonck, Ambrosius Bosschaert.


Nel presentare i dipinti di Yana Rikusha, entriamo nel vivo della sua anima artistica per esplorare il suo universo e condividerlo con un pubblico desideroso di riscoprire l'anima di oggetti, che spesso usiamo senza dargli importanza. Tutte le iconografie realizzate nei dipinti che vedete nel catalogo ci consentono di riconoscere un'arte figurativa importante che conquistò il mercato sin dall'età moderna.

Per l'artista la conoscenza dell'arte del passato è fondamentale, difatti, tutto il suo lavoro si basa sullo studio della pittura figurativa fiamminga. Rikusha, dopo aver vissuto e lavorato in settori bancari e finanziari con relazioni internazionali, si ritrova a riflettere sul senso della vita e decide di cambiare strada e di studiare pittura. Vivendo in Italia frequenta a Roma Matearts, mentre nei suoi soggiorni in Francia studia nell' Atelier Renaissance, Atelier d'artistes, La bottega du peintre, nei soggiorni nella sua terra in Russia studia a Mosca presso l'atelier del pittore N. N Krapivin per sviluppare e affinare competenze artistiche importanti come dipingere scene di genere e saper ottenere effetti realistici e naturalistici, tali da voler toccare con mano gli oggetti o i volti dipinti sulla tela. La nostra artista ha un grande talento riesce a dare l'anima agli oggetti che dipinge, a far vibrare i nostri sensi mentre guardiamo le sue composizioni, ricche di elementi tra bicchieri, posate, brocche, ortaggi, frutta, libri, tutto è orchestrato per regalare armonia e ridare vita agli oggetti, come Fragrant morning, 2022.

In breve:
Titolo Mostra: "YANA RIKUSHA Natura morta. Tra passato e presente"
Opening Mostra: venerdì 7 giugno 2024 ore 18.00
Durata Mostra: dal 7 al 13 giugno 2024  
Luogo: Medina Art Gallery | Via Angelo Poliziano, 32-34|Roma
Contatti Medina Art Gallery:
Email: info@medinaroma.com -Tel. +39 06 960 30 764
Social: facebook.com / medinaroma.arte / Instagram.com / medinaroma.arte
Website: https://www.medinaroma.com
Orario apertura: tutti i giorni 10:00-13:00 e 15:00-19:00

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Mostre