Durante tutti e tre i giorni, dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 20, sarà possibile visitare le mostre d'arte e le installazioni fotografiche, gli stand di artigianato, di abbigliamento, di accessori fashion, tra cui quelli di New Afric Style, Medina Mbodj, Malika Mancia, Paolo Micarelli con Armilla Creazioni Gioielli e WuBeTu.
Spazio anche al beauty: nel pomeriggio di sabato Belysa Shabani, autrice del blog AfroOn.it, terrà un workshop intitolato "In the hair show – Il culto dei capelli nella cultura ancestrale africana", mentre durante tutta la tre giorni sarà presente, insieme alle ragazze dell'associazione Umojia, con uno stand di creazioni, prodotti naturali e accessori per i capelli rigorosamente fatti a mano.
In mostra le opere dei pittori Suad Ellaba (Libia), Mokodu Fall (Senegal), Denis Agbo (Togo, in mostra con riproduzioni fotografiche dei suoi quadri), Anthony Mtoka (Monzambico). L'associazione Ta Chance stessa presenterà immagini video di un viaggio nella capitale togolese Lomé, testimonianza dei cambiamenti che vedono al centro l'Africa e la sua cultura.
Previsto un fitto programma di appuntamenti. La moda è protagonista venerdì 23 e sabato 24 giugno, alle ore 19, con le sfilate degli stilisti emergenti New Afric Style, brand nato da una joint venture tra Italia e Togo, Medina Mbodj (Senegal), Mhoamed Ellaba (Libia), WuBeTu (network di giovani fashion designer etiopi).
Non mancheranno degustazioni enogastronomiche e musica, e neppure la danza, grazie alla performance del maestro Samir Mokhtar, coreografo di danze orientali, e del suo corpo di ballo.
Sabato 24 giugno, invece, alle ore 17, Daniela Morandini presenta il suo libro "Aiwa, la nostra Africa" (edito da Strade Bianche di Stampa Alternativa), nato dall'incontro della giornalista, insegnante di italiano nel centro di accoglienza di Casale san Nicola, a Roma nord, con un gruppo di ragazzi africani.

Dove e quando

Rassegne - Sala Europa
Rassegne - Rhesis Teatro. Rassegna di Teatro Civile