La nuova rassegna intende riproporre la collaudata formula dell'edizione precedente

Seconda edizione della stagione di concerti, curata dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio Santa Cecilia. La nuova rassegna, frutto della felice sinergia tra il Conservatorio e il Museo, intende riproporre la collaudata formula dell'edizione precedente, con visite guidate alla collezione del museo, seguite da concerti di musica antica eseguiti da studenti del Conservatorio, coadiuvati dai rispettivi docenti.

Il programma prevede otto incontri a cadenza settimanale, in occasione dei quali gli strumenti musicali della ineguagliata collezione museale ritroveranno vita e suono grazie a copie di strumenti antichi.

Nell'ambito della ricca programmazione saranno eseguite musiche dei più celebrati compositori del barocco musicale europeo e del periodo classico, tra cui A. Corelli, B. Strozzi, P. A. Locatelli, G. B. Platti, M. Marais, S.L. Weiss, B. Galuppi, J.C.Pepusch, W.

A. Mozart.

Protagonisti sonori saranno il violino barocco, la viola da gamba, il flauto dolce e traversiere, il liuto, la chitarra barocca, il clavicembalo e il fortepiano.

Particolare attenzione sarà rivolta alla riscoperta e al godimento di opere strumentali per il flauto traversiere e il liuto (inclusi alcuni inediti) che videro la luce a Roma nei secoli XVII e XVIII; alcune di esse sono conservate in redazione manoscritta o nell'edizione a

stampa dell'epoca, presso la biblioteca del Conservatorio "Santa Cecilia" e l'Archivio Musicale della Basilica di San Giovanni in Laterano.

Saranno inoltre proposte inedite composizioni per strumento a tastiera del barocco leccese; in particolare selezionati allievi delle classi di canto e di liuto presenteranno un concerto dedicato ad Arie, Duetti e Madrigali a firma della celebre compositrice seicentesca Barbara Strozzi.

Le visite guidate saranno tenute da liutai, restauratori, organologi e docenti del Conservatorio, con la finalità di illustrare, in modo specialistico ma allo stesso tempo accessibile al pubblico, i diversi ambiti e significati culturali della collezione di strumenti antichi esposta nel museo, con collegamenti al tema dei concerti e alle caratteristiche del repertorio musicale in programma.

L'evento di apertura avrà come tema il liuto e gli strumenti a pizzico a Roma tra il XVI e XVIII secolo. Un lungo arco di tempo in cui gli strumenti della famiglia del liuto conobbero larga diffusione avendo modo di esprimersi in molteplici forme: dal repertorio solistico all'accompagnamento del canto, ma anche la musica concertata a più strumenti: una pratica oggi scarsamente nota, ma per la quale erano celebri i maestri romani, che si riproporrà al pubblico della manifestazione attraverso brani di piacevole ascolto e di rara esecuzione.

Programma completo:

10 aprile

ore 10.00 Saluto e presentazione del programma da parte del Direttore del Museo, Dott.ssa Sandra Suatoni e del Direttore del Conservatorio, Maestro Alfredo Santoloci

ore 10.15: Visita guidata: "Il liuto barocco attribuito a Martin o Johann Christian Hoffmann: un liuto tedesco a Roma" a cura di Andrea Damiani, docente di liuto e presidente della Fondazione Italiana per la Musica Antica.

ore 11.15: Concerto: "La musica per strumenti a pizzico a Roma nel XVII e XVIII secolo" Musiche di: G. Kapsberger, P. Gaultier, S. L. Weiss. A. Damiani, G. Bellini, F. Carta, L. Sabene, G. Schingo, S. Todarello, liuti e tiorbe.

17 aprile

ore 10.00: Visita guidata: "Il violino David Tecchler" a cura di Mauro Fabretti, restauratore e liutaio, docente di liuteria.

ore 11.00 : Concerto: "Musica per archi tra '600 e '700" Musiche di: D. Castello, P. A. Locatelli, W. A. Mozart. Allievi della scuola di Violino barocco (docente Luigi Mangiocavallo): F. Valerio, E. Atteo, violini; G. Bottiglioni, viola; A. Lattarulo, violoncello; L. Mangiocavallo, cembalo.

24 aprile

ore 10.00: Visita guidata: "I flauti traversi J. F. Engelhard e 'Grassi in Milan'" a cura di Enrico Casularo, docente di flauto traversiere, collezionista di flauti traversi storici.

ore 11.00 : Concerto: "Il flauto a Roma nei primi decenni del sec. XVIII" Musiche di: A. Corelli, R. Valentino, F. Ruge, M. Stabingher. E. Casularo, B. Ciociola, V. Desideri, M. Santoro, G. Pedone, flauti traversieri; M. Genna tiorba; G. Romito, violoncello.

8 maggio

ore 10.00: Visita guidata: "Il clavicembalo Onofrio Guarracino" a cura di Andrea Di Maio, restauratore e costruttore di clavicembali.

ore 11.00 : Concerto: "Barbara Strozzi: Arie, duetti e madrigali" Allievi della classe di Canto barocco (docente Sara Mingardo): A. Orsini, G. Manzini, A. Harper, D. M. Gentile, Y. Tosatto, E. Torre, C. Meldolesi, C. Gaetani, M. Loi, I. Lombana, J. Canto Navarro ; A. Naccari, clavicembalo; F. Carta, A. Damiani, liuto e tiorbe.

15 maggio

ore 10.00: Visita guidata: "La viola da gamba - Francesco Ruggieri" a cura di Bruno Re, docente di viola da gamba del Conservatorio "S.Cecilia" di Roma.

ore 11.00: Concerto: "A passeggio per l'Europa barocca con la viola da gamba" Musiche di: D. Ortiz, T. Hume, K.Abel, J.Morel, F.Philidor, G.P.Telemann. M. Finucci, K. Sadzinska, S. Magliaro, viola da gamba; G. Bellini, tiorba e chitarra barocca; E. Di Domenicantonio, clavicembalo.

22 maggio

ore 10.00: Visita guidata: "I flauti dolci rinascimentali" a cura di Luca De Paolis, restauratore e costruttore di flauti dolci.

ore 11.00: Concerto: "Il concerto di flauti nel barocco tedesco" Musiche di: J. C. Schickhardt, J. F. Fasch, J. C. Pepusch. C. Dionisi, F. D'Urbano, P. Giuffrè, S. Palmieri, flauti dolci; ensemble "Cecilia Antica".

29 maggio

ore 10.00: Visita guidata "L'organo di scuola napoletana del secolo XVIII" a cura di Francesco Scarcella, organista e clavicembalista, docente presso il Conservatorio di Lecce.

ore 11.00: Concerto: "Musiche per strumento a tastiera del barocco leccese" F. Scarcella, clavicembalo.

5 giugno

ore 10.00: Visita guidata alla collezione dei pianoforti a cura di Antonino Marcellino, organologo

ore 11.00: Concerto " Mozart e dintorni" A. Marini, violino, L. Peverini, violoncello, B. Vignanelli, V. Bestetti, J. Sibilia, fortepiano.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma