Il terzo appuntamento della rassegna tratterà la depressione: un disturbo dell'umore che colpisce oltre 320 milioni di persone nel mondo

Il numero di pazienti è aumentato in maniera drammatica negli ultimi anni, ma ancora in troppi casi, rimane una malattia nascosta e subdola. Chi soffre di depressione sperimenta angoscia persistente, perdita di interesse e difficoltà nello svolgimento anche delle più semplici azioni quotidiane. La depressione non trattata può comportare una vera e propria disabilità sociale e lavorativa. Conoscere la patologia può contribuire a ridurre lo stigma associato, a motivare le perone a chiedere aiuto, può significare riconoscerla e prevenirla.

L'associazione "corti da legare" prende vita dal felice incontro di due mondi: il teatro e la psicologia con l'obiettivo di gettar luce sul pregiudizio sul tema del disturbo mentale.

Diffondere e utilizzare l'arte come strumento di prevenzione e contrasto nelle problematiche di origine psicopatologica; turbare l'abitudine di rimettersi a etichette diagnostiche di cui si conosce poco e niente.

Info e dettagli:

ore 20.30 - Ingresso e registrazione dei partecipanti

ore 21.00 - Corto teatrale descrittivo del disturbo, scritto da Claudio R. Politi e diretto da Carlo Oldani.

A seguire, presentazione della patologia da parte della responsabile del progetto, dott.ssa Federica Sorino, Psicologa clinica, intervento degli esperti e testimonianze.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma