Presentazione del progetto di Cristián Undurraga per il Padiglione Cile

Dopo la presentazione del Padiglione inglese di Wolfgang Buttress e di quello italiano progettato da Nemesi&Partners, continua la presenza di Expo 2015 al MAXXI con la presentazione del progetto di Cristián Undurraga per il Padiglione Cile.

Martedì 24 marzo alle ore 17.30 (Centro Archivi MAXXI Architettura – ingresso libero fino a esaurimento posti) l’architetto Cristián Undurraga racconta il progetto El Amor de Chile introdotto da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura e dall’Ambasciatore del Cile Fernando Ayala.

L’architettura del Padiglione cileno è ispirata al concetto di “ospitalità” e si sviluppa su una superficie di circa 2000 metri quadri; un volume sospeso, con un grande architrave di legno, sollevato da quattro pilastri di cemento e avvolto da travi incrociate.

Una zona con tavoli e panche accoglie i visitatori che all’ingresso incontrano la “tavola” del Cile con i suoi sapori e i suoi colori. Il percorso da seguire viene indicato da statue rosse che raffigurano dei contadini, lungo un corridoio che unisce la sala espositiva a quella in cui si svolgono degustazioni e eventi.

La grande struttura di legno accoglie al suo interno fotografie, video, multimedia, grafici, arredi e sculture. Il visitatore grazie a 24 proiettori sincronizzati, viene immerso in una realtà virtuale, su una barca di pescatori nel mare, tra i vigneti di Carmenere, in scenari che illustrano le diverse aree del Paese, la varietà del territorio, la gente, i frutti della terra, le immagini, la tavola imbandita che il Cile offre al mondo.

Obiettivo del progetto è divertire il visitatore, promuovere interesse per il paese e manifestare l’impegno in favore della protezione delle risorse idriche e della produzione di cibo sostenibile per tutti.

L’evento è realizzato in collaborazione con Ambasciata del Cile in Italia.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma