Torna il CineCampus con un nuovo, imperdibile appuntamento. Dopo il successo della serata speciale dedicata a Massimo Troisi, riprende il consueto ciclo di proiezioni organizzato dall’Università eCampus presso la sede romana di Via Matera 18 (Metro Re di Roma) focalizzato, per questa rassegna autunnale, sul cinema indipendente italiano.
Nel corso del prossimo incontro, che si terrà lunedì 27 ottobre a partire dalle ore 20.00, verrà presentato “Il disordine del cuore”, intenso e coinvolgente dramma di Edoardo Margheriti interpretato da Milena Miconi e Paolo Fosso, celebre attore teatrale che qui figura anche in qualità di sceneggiatore.
“Una storia d’amore e di letteratura”, così l’ha definita il regista, che ha adattato al grande schermo un’idea dello stesso Fosso, concepita appunto per essere rappresentata in teatro.
La trama ruota attorno al difficile rapporto che unisce Anna (Miconi), affascinante quarantenne dalla personalità enigmatica e complessa, e Carlo Silvio (Fosso), famoso scrittore cieco che la assume come segretaria ponendo la scarsa avvenenza quale condizione essenziale al fine di ottenere il posto. Lui esige un’assistente brutta, lei è costretta a mentire sul proprio indiscutibile fascino pur di avere il lavoro. Lui cerca di carpirne i tanti, troppi segreti, lei si trincera dietro un muro di silenzio e un irresistibile alone di mistero perché non vuole rivelare nulla di sé, del suo presente e del suo passato. Lui le fa conoscere il suo mondo, fatto di libri, eroi letterari e personaggi senza tempo, lei tenta in tutti i modi di sottrarsi all’obbligo della condivisione sfoderando l’arma implacabile della riservatezza. Lui vuole controllarla, lei rischia di perdere il controllo. È una relazione ambigua quella che s’instaura fra i protagonisti, un vincolo pressoché inscindibile che fa leva sul senso di colpa e finisce per trasformarsi in un subdolo legame vittima-carnefice dove le parti, malgrado le angherie e le violenze psicologiche, non possono fare a meno l’una dell’altra.
Edoardo Margheriti, figlio dell’indimenticato Antonio, tra i massimi esponenti del cinema di genere in salsa tricolore, firma un’opera di straordinario impatto emotivo, incentrata sull’interpretazione e il carattere dei personaggi. L’impronta teatrale è evidente, sebbene il soggetto sia stato rivisto ad hoc per la trasposizione, e traspare soprattutto grazie alla forza dirompente dei dialoghi e alla statica potenza di alcune scene. Nonostante la delicatezza del tema, l’eterno conflitto uomo-donna, non manca certo l’ironia, anzi. Il dramma spesso e volentieri viene stemperato da toni leggeri e battute degne della miglior commedia nostrana.

Nel cast figurano anche Franco Pistoni, noto al grande pubblico televisivo perché dal 2012 presta il volto allo “iettatore”, tra i personaggi più amati del programma “Avanti un altro”, e la sempre ottima Erika Blanc, intramontabile icona di tanti B-movies degli Anni ’70 e ’80, il cui talento è stato recentemente riscoperto da due mostri sacri del calibro di Pupi Avati e Ferzan Ozpetek.

La proiezione avrà luogo a partire dalle ore 20:30, presso la sede romana dell’Università eCampus in via Matera, 18 (Complesso S. Dorotea, IV piano); seguirà un dibattito, moderato da Rita Neri, responsabile della sede di Roma dell’Università eCampus, al quale prenderanno parte il regista Edoardo Margheriti e l’interprete principale, nonché coautore della pellicola, Paolo Fosso.

Il CineCampus, organizzato dall’Università eCampus, con il sostegno dell’Associazione Comunicare@ e la gentile collaborazione di Simona Mariani e Francesca Piggianelli, tornerà poi lunedì 10 novembre con l’opera prima di Simone Bartolini “Le formiche della città morta”, presentato nel 2013 al Rome Indipendent Film Festival..

Informazioni, orari e prezzi

Per informazioni:
Università telematica eCampus, sede di Roma
(Complesso S. Dorotea, IV piano)

Dove e quando

Rassegne - Sala Europa
Rassegne - XX Secolo. L'invenzione più bella
Rassegne - Sipario di Note