Ascesa e decadenza di Francesco (Checco) Puricelli in arte "Conte Tacchia" (per il vezzo di lasciare le omonime tacchie o cunei di legno sotto i mobili traballanti, personaggio di fantasia ispirato al vero conte Tacchia, Adriano Bennicelli). Figlio di falegname, Checco (Enrico Montesano) sogna l'aristocrazia incarnata nel Principe Terenzi (Vittorio Gassman) ma dovrà fare i conti con la dura realtà di una nobiltà romana ormai decadente e rozza.

L'amore per la popolana Fernanda e la Duchessina Elisa, duelli e fughe, sono il filo portante che trova scenario nella Roma del 1910.

Dopo una rocambolesca serie di peripezie Checco acquisisce il titolo di Conte, e dopo la morte del Principe Terenzi (vittima assieme al padre di Checco diindigestione) ne eredita le proprietà. Tuttavia la nobiltà romana non gli perdona le origini umili. Dopo avere evitato di rimanere coinvolto in un matrimonio per interessi, si arruola nell'esercito in partenza per la Libia. Durante un'azione bellica, di fronte alle preponderanti forze libiche, gli ufficiali decidono che le truppe italiane coprano a costo della vita la loro ritirata. Checco, ritenendo da vili questa decisione, ottiene di coprire da solo la ritirata del battaglione. Evita la morte grazie al fortunoso incontro con un ufficiale libico che aveva aiutato anni prima a tornare nel proprio Paese. Creduto morto, ne approfitta per disertare, disgustato dalla violenza del conflitto e soprattutto dalla ipocrisia e viltà del ceto nobiliare italiano. Ritornato a Trastevere travestito da mercante maghrebino, decide di cominciare una nuova vita in America con Fernanda, il vero amore della sua vita.

Informazioni, orari e prezzi

Sinergy Art Studio

Ore 22.00

Ingresso: Euro 3,00 con un bicchiere di vino

Info & prenotazioni: 06.89538915

sinergyartstudio@gmail.com

FB: Sinergy Art

Dove e quando