Tre serate di concerti e spettacoli gratuiti

Tre serate di concerti e spettacoli gratuiti nella splendida cornice di Villa Adriana. È "Tivoli 2020" il neo progetto della Fondazione Musica per Roma sostenuto dalla Regione Lazio, in collaborazione con il MiBACT - Istituto Autonomo Villa Adriana e Villa d'Este, un organismo "giovane" che riunisce e stimola le eccellenze e le qualità proprie nel  territorio della Regione e si configura quale sistema unico di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, con l'obiettivo di favorire la ricerca e la diffusione, al fine di condividere valori e originalità con il resto del mondo. Valorizza inoltre, la cultura contemporanea con programmi e progetti che attraverso le creazioni artistiche più attuali veicolano e amplificano il messaggio universale dei siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità (UNESCO).

L'iniziativa che partirà venerdì 31 luglio, vedrà alternarsi sul palcoscenico d'eccezione allestito nella zona del Pecile della Villa, tre fra gli artisti più significativi del panorama musicale e teatrale italiano.

Sarà Tosca ad inaugurare l'iniziativa venerdì 31 luglio con Direzione Morabeza, un concerto da considerarsi la tappa finale di un viaggio musicale che ha condotto l'artista attraverso i paesi del mondo.

Sabato 1 agosto salirà sul meraviglioso palco della Villa Ascanio Celestini, artista poliedrico, che da sempre lavora con la diversità dei linguaggi: questa volta sceglierà di confrontarsi con le Barzellette, tratte del suo omonimo libro, perché questa forma scherzosa di comunicazione pesca nell'inconscio e attraverso l'ironia è in grado di smontarlo e di ridicolizzarlo. Celestini sarà accompagnato dalle musiche dal vivo di Gianluca Casadei.

Terzo appuntamento per Tivoli 2020 sarà domenica 2 agosto con Sarah Jane Morris & Solis String Quartet, in un progetto di Stefano Valanzuolo, dal titolo Ho ucciso i Beatles, scritto in occasione dell'80esimo anniversario della nascita di John Lennon, del 50esimo dall'uscita dell'ultimo disco dei Beatles e a 40 anni dall'assassinio del frontman del gruppo.

PROGRAMMA

TOSCA. DIREZIONE MORABEZA

VENERDI' 31 LUGLIO ORE 21:00 | VILLA ADRIANA - TIVOLI

Per l'estate 2020 Tosca presenta "Direzione Morabeza", un concerto da considerarsi la tappa iniziale di un viaggio musicale che ci condurrà fino al prossimo tour invernale nei teatri delle principali città italiane di cui il disco Morabeza sarà il grande protagonista.

Come in altre occasioni, accanto ai brani più cari al suo pubblico, avremo modo di ascoltare ed entrare nel mondo dell'artista, risultato di un percorso di ricerca, passione e ascolto per le grandi scuole musicali che senza confini popolano il nostro pianeta.

voce

Tosca

chitarra

Massimo De Lorenzi

violoncello e pianoforte

Giovanna Famulari

coro

Fabia Salvucci

percussioni

Alessia Salvucci

ASCANIO CELESTINI. BARZELLETTE

SABATO 1 AGOSTO ORE 21:00 | VILLA ADRIANA - TIVOLI

Ascanio Celestini presenta, al pubblico di Villa Adriana lo spettacolo Barzellette. Le barzellette pescano nel torbido, nell'inconscio, ma attraverso l'ironia permettono di appropriarcene per smontarlo e conoscerlo. Le barzellette hanno attraversato il mondo e le culture vestendosi dell'abito locale, ma portando con sè elementi pescati ovunque. La stessa struttura di una storiella sarda che racconta la lite tra vicini la ritroviamo in una barzelletta cecoslovacca sull'invasione russa del '68. I carabinieri italiani in Francia diventano belgi. I tirchi sono scozzesi o genovesi e, un po' ovunque, ebrei. Le barzellette sugli afroamericani quando arrivano in Italia finiscono sul corpo degli zingari. Se ne racconti solo un paio rischi di fare il gioco dei razzisti. Ma se ne metti in fila tante dimostri che nelle storielle c'è anche una grande compassione. Ci ricordano infatti che possiamo ridere di tutto e soprattutto di noi.

con

Ascanio Celestini

musiche eseguite dal vivo di

Gianluca Casadei

SARAH JANE MORRIS, SOLIS STRING QUARTET. HO UCCISO I BEATLES

DOMENICA 2 AGOSTO ORE 21:00 | VILLA ADRIANA - TIVOLI

Se qualcuno avesse chiesto chi erano i Beatles a Mark David Chapman, l'assassino di John Lennon, lui avrebbe certamente potuto parlarne per ore e ore, citando testi e musiche dei fab four ma anche - di sicuro - vari passaggi del suo romanzo di culto, "Il giovane Holden".

In "Ho ucciso i Beatles" si ripercorrono le ore che hanno preceduto il folle gesto: un flashback allucinato e scandito sempre dalla musica, in cui Chapman racconta la propria storia d'amore e odio con la band più famosa di tutti i tempi. Cercando ragioni, evidentemente, che la ragione non conosce.  La voce forte e unica di Sarah Jane Morris, coinvolgente come un ricordo che venga dal profondo dell'anima, segna, in questo spettacolo scritto da Stefano Valanzuolo e articolato attraverso una sequenza di quadri-canzoni, le tappe di una storia piena di musica e passione.

Nello spettacolo, la cui regia è firmata da Pierluigi Iorio, ricorre l'eco di grandi classici (da "Lucy in the sky with diamonds" a "Come together", "Yesterday", "The fool on the hill", "The long and winding road"…) resi in una veste vocale e strumentale inedita, grazie all'apporto raffinato del Solis String Quartet. Sarà l'attore Paolo Cresta, infine, a dar voce e colore alle inquietudini del protagonista, Mark David Chapman.

atto unico per cantante, attore e quartetto d'archi

di

Stefano Valanzuolo

con

Sarah Jane Morris

Solis String Quartet

Paolo Cresta

musiche dei Beatles trascritte e arrangiate

da

Antonio Di Francia

progetto scenico e regia


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma