Proiezioni in lingua originale senza sottotitoli ingresso gratuito

CICLO PROIEZIONI DIGITAL THEATRE

1 dicembre ore 18.00

BILLY THE KID

 di Michael Morpurgo

con Dudley Sutton e Sam Donovan

regia di Tony Graham

L'unica cosa che Billy ha mai desiderato è giocare per il Chelsea ed il suo sogno diventa realtà quando viene scelto per diventare attaccante per la prima squadra. Ma è il 1939, e a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, la vita di Billy cambia per sempre. L'Unicorn Theatre presenta la storia di un grande calciatore del Chelsea, sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale, Billy the Kid, di Michael Morpurgo. Votato come Best Children's Show nel 2007 da Time Out, la produzione comprende gli amati attori britannici Dudley Sutton nel ruolo di Billy e Sam Donovan come Sam.

L'autore: MICHAEL MOLPURGO

Nato a St Albans il 5 ottobre 1943 è uno scrittore e poeta britannico, ed ha al suo attivo più di cento romanzi. Dopo la laurea ha esercitato per circa dieci anni la professione di insegnante, per dedicarsi successivamente, assieme alla moglie Clare, all'organizzazione di Farms for the City Children (Fattorie per i bambini di città), associazione benefica che vuole avvicinare i bambini di città alla vita di campagna. Il suo impegno civile e letterario gli ha permesso di diventare, nel 2006, Cavaliere dell'Impero Britannico. Fra i suoi principali successi Il naufragio dello Zanzibar, Il Regno di Kensuke e La guerra del soldato Pace, romanzi che hanno vinto premi letterari. Nel 2011 Steven Spielberg ha adattato per il cinema il suo romanzo War Horse (1982).

2 dicembre ore 18.00

THE SOAP MYTH

di Jeff Cohen,

con Greg Mullavey, Andi Potamkin, Donald Corren, Dee Pelletier.

regia di Arnold Mittelman,

Più di mezzo secolo dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, grazie alla spinta disperata di un sopravvissuto, una giovane reporter investigativa si ritrova immersa in numerose versioni della stessa storia.

Giocato sullo scontro tra le scadenze giornalistiche e l'integrità professionale, la critica ha acclamato The Soap Myth, scritto da Jeff Cohen, che pone domande su chi ha l'autorità di raccontare la storia: coloro che l'hanno vissuta e la ricordano, coloro che la studiano e la proteggono, o coloro che cercano di distorcere la sua stessa esistenza? Ed infine, qual è la nostra responsabilità, una volta che conosciamo la verità?

L'autore: JEFF COHEN

Direttore teatrale americano, drammaturgo e produttore. E' cresciuto a Baltimora, nel Maryland. Si è laureato alla Baltimore Friends School, prima di frequentare la New York University, dove ha studiato recitazione con Stella Adler. E' molto conosciuto per il Tribeca Playhouse Stage Door Canteen, la sua risposta agli attacchi del 9/11 che ha portato star di Broadway, della televisione e della musica a Ground Zero a "intrattenere le truppe", durante il salvataggio e il recupero delle vittime del World Trade Center. E' fondatore e direttore artistico della Dog Run Repertory Company, The Tribeca Playhouse, the Worth Street Theater Company, e The RAPP Arts Center, dove ha prodotto e diretto più di cinquanta produzioni che hanno vinto il Drama Desk e l'Outer Critics Awards. Tra i suoi spettacoli più celebri ricordiamo The Soap Myth, The Man Who Ate Michael Rockefeller, Men Of Clay, e il revival di The Normal Heart.

3 dicembre ore 18.00

FROM UP HERE

di Aaron Lee Lambert

con Leila Benn Harris, Tony Kemp, Lisa Kerr,

Tommy Sherlock e Russel Walker

regia Luke Sheppard

"Ogni momento merita di essere ricordato. Che sia buono o cattivo, è comunque parte di chi siamo".

From Up Here è un nuovo musical di Aaron Lee Lambert, che esplora cosa possono significare le scelte di vita che ognuno di noi compie e come possono influenzare altre persone senza rendersene conto. Questa produzione, ripresa dal Digital Theatre al Wilde Theatre di South Hill Park, è diretta da Luke Sheppard con la direzione musicale di Tom Attwood.

L'autore: Aaron Lee Lambert

Aaron Lee Lambert si è laureato all'Università di Yale in Musica nel 2006, trasferendosi successivamente a New York, dove ha lavorato come attore per due anni. Ha fatto da sostituto Off-Broadway, ha recitato nel ruolo di Bert nella premiere mondiale di Meet John Doe al Goodspeed, ed è apparso in Show Boat al Carnegie Hall, per la regia di Francesca Zambello. Al momento vive in Inghilterra, dove ha lavorato per celebri musical come Shrek e Sister Act. From Up Here è il suo primo musical.

Gli Autori

Howard Barker

Nato il 28 giugno 1946, è un drammaturgo, sceneggiatore, poeta e saggista inglese. Autore di un esteso corpo di lavori drammatici dal 1970, è principalmente conosciuto per le opere Scenes from an Execution, Victory, The Europeans and The Possibilities, come membro fondatore, drammaturgo principale e scenografo per la compagnia teatrale The Wrestling School. I suoi spettacoli spesso esplorano la violenza, la sessualità e il desiderio di potere. Barker ha pubblicato diversi lavori di poesia, un'opera lirica, e tre collezioni di scritti sul teatro.

Alan Bennett

Scrittore, drammaturgo, sceneggiatore e attore britannico. E' nato a Leeds il 9 maggio 1934. Dopo gli studi ha vinto una borsa di studio ad Oxford presso l'Exeter College, dove si è laureato in storia, abbandonando poi il mondo accademico per dedicarsi al teatro. Nel 1960, ha esordito come attore e coautore dello spettacolo Beyond the Fringe. Nel 1968, a Londra è andata in scena la sua prima commedia: Forty Years On. Tra i suoi lavori più celebri spicca la serie di monologhi Talking Heads, resi poi celebri nel panorama teatrale italiano grazie alle interpretazioni dell'attrice Anna Marchesini.

Alice Birch

Laureata alla Exeter University, scrive prevalentemente per il teatro. La sua prima commedia si intitola Many Moons. Nel 2014 ha vinto il George Devine Award come Nuove Drammaturga più promettente, grazie allo spettacolo Revolt She Said Revolt Again. Sempre grazie a questo spettacolo ha vinto l'Arts Foundation Award for Playwriting 2014, ed è stata nominata per il Susan Smith Blackburn Prize. Tra i suoi scritti ricordiamo We Want You To Watch, Little Light, e Flying the Nest. Al momento sta lavorando a delle opere per il Young Vic, il Royal Court Theatre e il National Theatre.

Caryl Churchill

Nata a Londra il 3 settembre 1938 è una drammaturga britannica. Viene riconosciuta tra le maggiori drammaturghe di lingua inglese ed è a oggi una delle più celebri tra le scrittrici contemporanee. I suoi lavori giovanili furono influenzati dalle tecniche moderniste del teatro epico brechtiano. Il suo primo testo per il palcoscenico è Owners, prodotto a Londra nel 1972. Tra il 1974 e il 1975 lavora come drammaturgo stabile al Royal Court Theatre. Tra i suoi ultimi lavori ricordiamo la commedia Drunk Enough To Say I Love You.

Tim Crouch

Artista teatrale britannico nato nel 1964, vive a Brighton. Scrive spettacoli, facendone anche parte come attore. Ha iniziato a realizzare le sue prime opere nel 2003; tutti i suoi lavori rifiutano le convenzioni teatrali, e coinvolgono il pubblico nella realizzazione dello spettacolo. Secondo lui il teatro non ha bisogno di costumi, scenografie o oggetti, ma esiste solo nell'immaginazione del pubblico. Collabora con il Royal Court Theatre, il Traverse Theatre di Edimburgo, il Brighton Festival, la Royal Shakespeare Company e il National Theatre.

John Donnelly

Diplomato presso lo Young Writers Programme, e il suo primo spettacolo Bone è stato rappresentato al Royal Court come parte dello Young Writers Festival nel 2004. Scrive principalmente per il teatro, ma recentemente anche per la televisione e il cinema. I suoi lavori più recenti includono l'adattamento de Il Gabbiano di Checov per Headlong. Recentemente ha adattato lo spettacolo The Pass per lo schermo, prodotto da Duncan Kenworthy/Toledo Productions, con Russel Tovey. Ha diretto laboratori e condotto progetti a Londra, Kent e Essex. 

Charles Dyer

Nato nel 1923, Charles Dyer ha debuttato a Londra come attore-autore con la commedia Who on earth? nel luglio del 1951 e da allora le sue commedie sono state prodotte ininterrottamente in molte lingue. Durante la seconda guerra mondiale è stato in aviazione, ed ha scritto la sua prima commedia durante i lunghi voli tra le Isole del Pacifico nel 1944. La sua Trilogia della Solitudine è composta da tre splendide commedie a due personaggi: Mother Adam, un rapporto fra una madre terribile ed un figlio che sogna invano possibili vie di fuga, e Staircase, una delle prime commedie a trattare il tema dell'omosessualità.

Robert Farquhar

Autore e regista irlandese, nato nel 1960, vive a Liverpool. La sua fama si è consolidata con Dust to Dust, presentato, per la prima volta, al Festival di Edinburgo del 2002. Le sue opere sono state rappresentate in tutto il Regno Unito e anche al di fuori. I suoi ultimi lavori sono Dead Heavy Fantastic (2011) e The Art of Falling Apart (2012). Farquahr è anche membro della Big Wow Theatre Company, per la quale scrive e dirige gli spettacoli, tra cui Extra Happy Happy e The Friendship Experiment. Tra gli altri suoi lavori ricordiamo: You Are Here, Gods Official, Bad Jazz. 

Chris Goode

Scrittore inglese che lavora nel campo del teatro e nelle performance dal vivo. Ha all'attivo un significativo corpus di opere in diversi formati: dai progetti teatrali in larga scala come Speed Death of the Radiant Child (2007), ai monologhi intimisti come Kiss of Life (2002), ai lavori più sperimentali come Glass House (2009), un'installazione per la Royal Opera House. E' principalmente noto per le sue letture/performance di opere sperimentali di  precedenti artisti e poeti, come Samuel Beckett e Michael Basinski.

Dennis Kelly

Nato il 16 novembre 1969, è un scrittore inglese di cinema, televisione e teatro. E' cresciuto nel quartiere di Barnet, a nord di Londra, in una famiglia irlandese cattolica di cinque figli. Ha scoperto il teatro unendosi ad un giovane gruppo locale, il Barnet Drama Centre. All'età di 30 anni si è laureato al Goldsmith College dell'Università di Londra e ha scritto la sua prima opera Debris. La sua versione musicale di Matilda di Roald Dahl, scritta insieme al comico Tim Minchin nel 2011, è stata poi trasferita nel West End e ha vinto moltissimi premi. 

Gary McNair

Drammaturgo, regista e attore di Glasgow. Dopo la laurea a pieni voti in Pratica Teatrale Contemporanea al Royal Conservatoire of Scotland nel 2007, ha lavorato per le migliori compagnie teatrali scozzesi e il suo lavoro è stato tradotto in molte lingue e rappresentato in giro per il mondo. La sua opera più recente, A Gambler's Guide to Dying, ha avuto grande successo al Traverse Theatre durante l'Edinburgh Fringe Festival del 2015. Lo spettacolo ha ricevuto grande plauso dalla critica, è arrivato primo al Fringe e ha vinto l'Holden Street Theatre Award.

Abi Morgan

Nata nel 1968 a Cardiff, nel Galles, è una scrittrice e produttrice, conosciuta per i film Shame (2011), The Iron Lady (2011) e Suffragette (2015). Nel 2002 è stata nominata al Laurence Olivier Theatre Award come Drammaturgo più promettente del 2001, con l'opera Tender, rappresentata al Hampstead Theatre. E' figlia dell'attrice Pat England e del regista teatrale Gareth Morgan, direttore del Gulbenkian Theatre. Inizialmente intenzionata a diventare un'attrice, decide poi di diventare una scrittrice durante gli anni alla Exeter University. Ha seguito un corso postlaurea di scrittura alla Central School of Speech and Drama. La sua prima opera rappresentata in teatro è Skinned, nel 1998, al Nuffield Theatre di Southampton. Ha scritto spettacoli per il Royal Exchange Studio Theatre di Manchester, il Royal Lyceum Theatre, il Traverse Theatre di Edimburgo, il National Theatre of Scotland e il Royal Court di Londra.

Eugene O'Brien

Drammaturgo, sceneggiatore e attore irlandese. E' maggiormente conosciuto per la sua celebre opera Eden, che dopo esser stata rappresentata al Peacock Theatre/Abbey Theatre a Dublino, è stata trasferita al West End di Londra, e a Broadway, a New York. Nel 2001 l'opera ha vinto l'Irish Times Best New Play of the Year Award e il Stewart Parker Prize. Nel 2005 ha scritto la sceneggiatura di Pure Mule, un dramma in sei parti per la televisione, che ha vinto cinque Irish Film and Television Awards.

Phil Porter

Nato nel 1977 è un drammaturgo inglese, librettista e scrittore per la televisione. Si è laureato all'Università di Birmingham. La sua nuova opera Blink, una co-produzione tra Soho Theatre e la Nabokov Theatre Company è al momento in rappresentazione al Traverse Theatre di Edimburgo. Phil ha vinto il Bruntwood Playwriting Prize per lo spettacolo Cracks in my Skin e l'Arts Council Children Award per Smashed Eggs. Tra i suoi spettacoli più recenti ricordiamo Alice in Wonderland, La Tempesta, e La Bella e La Besta all'Unicorn Theatre.

Nina Segal

Drammaturga britannica che vive tra Londra e New York. Ha iniziato come produttrice per compagnie come la Donmar Warehouse, il Gate Theatre e 59E59 Theaters. Ha debuttato come drammaturga con l'opera In the Night Time (Before the Sun Rises), rappresentata al Gate Theatre. Lo spettacolo è una visione apocalittica che racconta di due genitori che provano a far smettere di piangere il loro bambino. E' stata artista residente al Writer's Programme del Royal Court e del Soho Theatre.

Sam Steiner

Drammaturgo e sceneggiatore, mentre studiava all'Università di Warwick, ha co-fondato una compagnia di nuova drammaturgia, chiamata Walrus, per la quale ha scritto la sua opera di debutto: Lemons Lemons Lemons Lemons Lemons, che ha debuttato al Warwick Arts Centre nel Giugno 2015. Da allora lo spettacolo è stato rappresentato in diverse piazze, compreso il Fringe Festival di Edimburgo e il Camden People's Theatre. L'opera è pubblicata da Nick Hern Books e ha avuto la sua prima rappresentazione a Londra nel novembre 2015.

Direzione Artistica: Rodolfo di Giammarco

Organizzazione Generale: Carlo Emilio Lerici

Ufficio stampa: Paola Rotunno e Margherita Fusi


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma