Oltre trent'anni fa Luigi Veronelli dichiarava che "il peggior vino contadino è migliore del miglior vino d'industria".

Eccoci alla prima edizione romana di Vini di Vignaioli. Dopo Fornovo, dove da dodici anni la manifestazione riscuote grandissimo successo, domenica 3 e lunedì 4 di marzo Vini di Vignaioli approda a Roma: due giornate per degustare e conoscere, all'interno della Città dell'Altra Economia - CAE, quei vini che vantano la qualità del naturale.

Naturale, vero, sincero, biologico, biodinamico, appassionato, autentico, semplice, ricco, umano. Questi i dieci aggettivi che gli organizzatori della fiera amano usare per definire il vino che si incontra a Vini di Vignaioli.


Oltre quaranta i produttori che "racconteranno" la ricchezza della diversità attraverso i loro vini, frutto di tanta passione, di un'agricoltura biologica/ biodinamica, di lieviti naturali e fermentazioni spontanee.

La ricchezza dei differenti terreni, in Italia e in Francia, è eccezionale. L'incontro di quei vignaioli italiani e francesi che lavorano con vitigni autoctoni e propongono un'interpretazione personale del loro terreno, permetterà a un vasto pubblico di scoprire ed approfondire la conoscenza di questa ricchezza.

Un'ampia proposta di vini prodotti nel rispetto del vitigno e del terreno, offrirà a tutti migliori conoscenze di una viticoltura che punta all'autenticità e al naturale e, nello stesso tempo, consentirà di apprezzare le qualità gustative, la digeribilità di questi vini.

Capire la terra, la vigna e il vignaiolo significa capire il vino nella sua più autentica dimensione. L'espressione più autentica del vino nelle parole di chi lo produce; ognuno dei vignaioli presenti a Roma trasmetterà attraverso il vino, oltre alla verità della terra e della vigna, la propria personalità. Il vino è vera espressione di cultura ed è proprio questo che la manifestazione Vini di vignaioli vuol farla rivivere ai suoi visitatori. Chi ama il vino è tale solo se ha la possibilità ed i mezzi per scegliere ed è questo lo scopo della manifestazione.

La manifestazione si svolgerà nella suggestiva atmosfera della Città dell'Altra Economia che si trova al centro di Roma, negli antichi spazi restaurati del Campo Boario di Testaccio; 3.500 metri quadrati di esposizione, vendita, eventi e incontri per la promozione dell'altra economia: agricoltura biologica e sociale, commercio equo e solidale, energie rinnovabili e bioedilizia, riuso e riciclo, mobilità sostenibile, ma anche una libreria per bambini e bambine, un biobar e un bioristorante.

La Città dell'Altra Economia è uno dei primi spazi in Europa interamente dedicato a quelle pratiche economiche che si caratterizzano per l'utilizzo di processi a basso impatto ambientale, che garantiscono un'equa distribuzione mettono al centro le persone e l'ambiente.

Informazioni, orari e prezzi

Città dell'Altra Economia - CAE
Ex Mattatoio, Testaccio

domenica: dalle 10.00 alle 20.00

lunedì:
dalle 9.00 alle 12.00 Tavola Rotonda
dalle 12.00 alle 19.00 degustazione e vendita

Ingresso Euro 10.00

http://vinidivignaioli.com

Dove e quando