Il 7 febbraio si celebra la Giornata internazionale del Balletto. L'8 febbraio del 1673 fu eseguito per la prima volta in Russia, alla corte dello zar Aleksej Mikhailovich, "Il balletto di Orfeo ed Euridice": questa data è considerata il compleanno del balletto russo. In occasione, alla Casa Russa a Roma si terrà una lezione di Concetta Lo Iacono, già docente di Storia della Danza e del Mimo presso il DAMS dell'Università degli Studi Roma Tre, tratta dal libro in corso di pubblicazione "Il volo di Tersicore. Una storia per immagini del balletto russo" (Massimiliano Piretti Editore).

La danza del XX secolo: come si è sviluppata la civiltà delle arti e del movimento teatrale a Mosca e a Pietroburgo? È vero che nel Novecento i ballerini più celebri erano russi? I grandi Rudol'f Nureev, Majja Pliseckaja, Vladimir Vasil'ev, Galina Ulanova ed Ekaterina Maksimova, la storia del repertorio coreografico, la luminosità del linguaggio della danza classica, la ricchezza delle danze popolari, lo stile e la tecnica accademica sono i principali temi  della sua ricerca e della lunga attività didattica.

Concetta Lo Iacono ha insegnato anche all'Accademia Nazionale di Danza e all'Università di Bologna (Laurea Specialistica in Discipline Teatrali), ha pubblicato saggi sul teatro di danza dell'Ottocento e sui rapporti culturali tra la Russia e l'Italia.


Vi aspettiamo il 7 febbraio alle ore 18:30 in Piazza Benedetto Cairoli, 6.
L'ingresso è libero, la prenotazione è obbligatoria: https://forms.gle/HWUwmBndZyaEhn817

Si prega di esibire un documento d'identità all'entrata.

Dove e quando

Serate - La sfida