Un dialogo sul libero arbitrio di Amedeo Balbi e Antonio Pascale

Venerdì 16 gennaio 2015, alle ore 20.30, presso l'Osservatorio Astronomico di Roma, si tiene la serata “Materia e libertà: un dialogo sul libero arbitrio ” di Amedeo Balbi e Antonio Pascale.

Possiamo considerare lo stato attuale dell'universo come l'effetto del suo passato e la causa del suo futuro? Se tutto ciò che avviene in natura, inclusi gli impulsi nervosi nelle sinapsi e le deliberazioni della nostra mente, è determinato da una catena di cause che risale indietro fino al big bang, da dove nasce la nostra sensazione di essere liberi e di poter cambiare il futuro?

Uno scrittore, Antonio Pascale, e un astrofisico, Amedeo Balbi, ragionano in un incontro-spettacolo sul tema del determinismo e del libero arbitrio. I personaggi che lo scrittore vorrebbe mettere sulla pagina sono liberi o sono soggetti alle leggi fisiche? Le loro azioni possono essere descritte e calcolate da equazioni?

Attraverso un dialogo filosofico, ironico e popolare, Pascale e Balbi cercheranno di fornire qualche spunto di riflessione, nel tentativo di fare il punto su ciò che finora abbiamo capito del legame tra materia, mente e libertà.

Per i più piccoli laboratori/giochi per stimolare la loro fantasia e avvicinarli alle meraviglie del cosmo. Al termine della serata è prevista, tempo permettendo, l'osservazione ai telescopi. (Età indicata per bambini: dai 6 ai 10 anni).

PROGRAMMA:

ore 20:30 - ingresso

ore 21:00 - Materia e libertà: un dialogo sul libero arbitrio di Amedeo Balbi e Antonio Pascale

ore 22:00 - dolci e bibite

ore 22:30 - osservazioni al telescopio (compatibilmente con meteo favorevole)

Per i bambini

ore 20:30 - ingresso

ore 21:00 – laboratori/giochi - impariamo a conoscere l'Universo divertendoci!

ore 22:00 - dolcetti e bibite

ore 22:30 - osservazioni al telescopio (compatibilmente con meteo favorevole)

Biografie:

Amedeo Balbi astrofisico, è ricercatore al dipartimento di Fisica dell'Università di Roma Tor Vergata. Autore di oltre 90 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, in passato ha lavorato tra l'altro all’University of California a Berkeley con il premio Nobel George Smoot. Attivo da anni sul fronte della divulgazione, scientifica, cura un blog personale (keplero.org), collabora con quotidiani, periodici, radio e tv e ha scritto diversi libri, l'ultimo dei quali è Cercatori di meraviglia (Rizzoli, 2014).

Antonio Pascale è scrittore, saggista e drammaturgo. Tra i romanzi, La città distratta, La manutenzione degli affetti,Passa la bellezza e Le attenuanti sentimentali, tutti Einaudi. Come saggista ha pubblicato: Scienza e sentimento (Einaudi), Questo è il paese che non amo (minimum fax), Democrazia cosa può fare uno scrittore (Codice). Collabora con il Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Mattino, Le Scienze e Limes. Ha scritto con Amedeo Balbi Dal Big Bang alla civiltà in sei immagini.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma