Quasi 500 morti e 20.000 feriti. Senza contare il numero di attivisti/e, avvocati, difensori per i diritti umani uccisi, minacciati e costretti alla fuga. Da parte delle forze di sicurezza e milizie.
È questo il bilancio delle manifestazioni pacifiche che dal 1 ottobre hanno attraversato tutto l'Iraq. Da Baghdad fino a Basra, passando per Najaf, Kerbala, Babel, Nasiriyah, Amara e Muthana. Tre mesi di proteste pacifiche da parte di cittadini che rivendicano diritti, giustizia sociale e il cambio di un sistema politico che dal 2003 ha alimentato le divisioni su base confessionale in Iraq. Tre mesi raccontati e documentati da pochi, pochissimi giornali, media e organi di informazione. L'attenzione internazionale è arrivata solo con l'uccisione del generale Sulaimani. Ora più che mai occorre sostenere chi si ribella

Sara Manisera è una giornalista freelance, si occupa di conflitti, società civile, donne e ambiente principalmente in Iraq, Siria e Libano. Collabora con numerose testate nazionali e internazionali. Ha vinto diversi premi tra cui la Colomba d'Oro per la Pace (Archivio Disarmo) e il True Story Award.


INGRESSO RISERVATO AI TESSERATI ARCI 2019/2020

Al Kokè è possibile rinnovare la tessera Arci o iscriversi per la prima volta.
Clickando sul link https://portale.arci.it/preadesione/koke/ è anche possibile pre-iscriversi, per poi ritirare la tessera direttamente al Kokè.
La tessera Arci costa 6 euro ed è valida fino al 30 settembre 2020.
Con questa tessera puoi accedere a un'intera stagione di attività, eventi e manifestazioni presso tutti i circoli Arci d'Italia.

Dove e quando

Serate - StrumentiAmo
Serate - Santa Lucia, notte di visioni e di poesia