Racconti di viaggio dalla frontiera orientale

Lo scorso anno oltre mezzo milione di persone ha attraversato il Mediterraneo orientale alla volta delle isole dell'Egeo mentre decine di migliaia di altre sceglievano i sentieri terrestri tra le montagne e oltrepassavano il confine protetto tra Turchia e Bulgaria. In fuga da Siria, Iraq, Afghanistan, Pakistan, Palestina, Iran, donne uomini bambini e famiglie intere hanno quindi preso la via dei Balcani per raggiungere l'Europa centrale e settentrionale.

Televisioni e giornali ci hanno assuefatto in quei mesi alle immagini delle recinzioni e dei morti annegati, dei barconi rigonfi di gente a Lesbo e dei treni stracolmi che ripartivano vuoti dalla stazione di Monaco.

Oggi, mentre quelle immagini e quelle persone ci sembrano storia lontana e i discorsi sull'immigrazione sono dominati dai politici europei, noi vogliamo raccontarvi cosa sta accadendo in quei paesi che la gente continua ad attraversare scontrandosi contro un'Europa sciatta che ha barattato il principio della libertà per qualche rotolo di filo spinato e una manciata di paura.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma