Atmosfera "sorridente" e profondamente religiosa nella Sacra Rappresentazione di Natale proposta dagli attori del Tempietto nella magica cornice della Basilica di San Nicola in Carcere, prima della Santa Messa di Mezzanotte.
Quarant'anni di "nascita" alla Basilica di San Nicola in Carcere.

INGRESSO GRATUITO

La Vigilia di Natale Sabato 24 Dicembre 2007, alle ore 23.00, nella Basilica di San Nicola in Carcere, Via del Teatro di Marcello 46 (alle pendici del Campidoglio), il Tempietto rievoca la "Nascita" in un allestimento teatrale di grande suggestione: si tratta della Sacra Rappresentazione Natalizia del XV secolo "Das Oberuferer Christgeburt Spiel", una tradizione di origine popolare tramandata fino ai giorni nostri da una comunità di contadini del villaggio di Oberufer, nei pressi di Bratislava. Questa rappresentazione, che è divenuta per il Tempietto lo spettacolo di Natale per antonomasia, venne allestita per la prima volta nel 1975 come omaggio alla memoria delle antiche tradizioni contadine dell'Europa Centrale e all'Opera pedagogica di Rudolf Steiner. Scene profondamente religiose nascono da un'atmosfera e da una recitazione leggera e "sorridente", nella quale in veste popolare e gioiosa viene ripercorso un Evento che, pur nella semplicità dell'espressione, suscita devozione profonda e intenso raccoglimento: attraverso la recitazione in versi e l'accompagnamento strumentale, il tema mistico viene così reso vivo e reale, senza prescindere da tutta la sua elevazione spirituale.
La Rappresentazione è un affresco poetico dove si uniscono la fedeltà allo spirito originario con la perenne attualità del messaggio natalizio e si impone come uno dei pochi lavori che senza depauperare la particolarità dell' Evento, continua ad essere rappresentata in occasione della Natività, dopo essere stata presentata in passato in molte chiese e teatri, riscuotendo in ogni occasione la sincera simpatia e la partecipazione del pubblico.

I drammi natalizi di Oberufer L'Albero del Paradiso, La nascita di Cristo, I tre Re, raccolti e trascritti dal filologo Karl Julius Schroer nella prima metà dell'ottocento, sono "misteri buffi" d'epoca barocca, che Rudolf Steiner ha indicato tra i più significativi e di cui ha voluto la messa in scena negli anni venti anche nel teatro grande di Dornach, e vengono tuttora rappresentati in tutte le scuole steineriane.
Così Steiner ne descrive l'ambiente originario e le caratteristiche: "...gli spettacoli avevano luogo in una locanda in cui attori e spettatori creavano la più cordiale atmosfera natalizia. Tale atmosfera aveva le sue radici in una dedizione sincera per la verità del Natale. Scene di ispirazione profondamente religiosa si alternavano con altre comiche e grossolane senza che la fondamentale solennità dell'insieme ne venisse menomata. Anzi, questo contrasto era una prova di più che queste recite hanno la loro origine in un'epoca in cui la devozione era tanto radicata nell'anima popolare da accompagnarsi spesso con una ingenua gaiezza...
...il contrasto con la grossolanità non sminuisce l'interiore edificazione, ma, al contrario, la rafforza. È ammirevole l'arte con cui una atmosfera di pura commozione viene fatta sgorgare dal riso evitando, proprio grazie a ciò, una insincera sentimentalità..."

Con: Giovanna Moscetti; Angelo Filippo Jannoni Sebastianini; Peppe Giacobbe; Isabella Foschini; Stefano Braidotti; Carmela Rossi, Emanuela D'Innocenzo
nei ruoli de: Il Cantore della stella; L' Angelo Gabriele; Maria: Giuseppe; L'oste Rufino; L'oste Servilo; L 'oste Tito; Gallo, pastore della lana; Sisto, pastore del latte; Vito, pastore dell'agnello; Crispino quarto pastore.

Introduzione di Stefania Colafranceschi
Giovanni Narici (basso), Jacopo Narici (cajon), Enio Marfoli (oboe), Peppe Giacobbe (tastiera)

Informazioni, orari e prezzi

Basilica di San Nicola in Carcere
Via del Teatro di Marcello, 46 - ROMA
Sabato 24 Dicembre ore 22.45 (alle ore 24 SANTA MESSA DI MEZZANOTTE)
NASCITA – Das Oberuferer Christgeburt Spiel
Sacra Rappresentazione della Natività
Ingresso gratuito
e-mail: afjs@tempietto.it
sito internet: www.tempietto.it

Dove e quando