Tullio Solenghi ci restituisce la genialità e l'inventiva di Paolo Villaggio con affetto e maestria. Ci racconta aneddoti, storie vissute con Paolo Villaggio, incontri; e poi lo legge, legge i suoi libri, i suoi pensieri, i suoi racconti, rivelandone la sua forza di scrittore.

Perché Paolo Villaggio è stato prima di tutto uno scrittore, un autore: il suo libro Fantozzi nel 2011, per i 150 anni dell'Unità d'Italia, è stato scelto dal "comitato scientifico del Centro per il libro e la lettura"  – Ministero delle Cultura – tra le centocinquanta opere che hanno segnato la storia dello Stato Italiano.
Espressioni come "megagalattico", "poltrona in pelle umana", "nuvola degli impiegati", "salivazione azzerata", "lingua felpata", aggettivi come "mostruoso", "pazzesco" e "agghiacciante" o inesattezze verbali come "venghi", "vadi", "dichi" sono entrate nel lessico italiano grazie a Villaggio.


Un progetto di Sergio Maifredi e Tullio Solenghi.
Produzione Teatro Pubblico Ligure.

Informazioni, orari e prezzi

Teatro Tognazzi
Velletri

Dove e quando