La proiezione del film del regista ungherese

Giovedì 14 giugno p.v. alle ore 19.30 presso l'Accademia d'Ungheria in Roma è in programma la proiezione del film 1945 (Ungheria 2017, '91) del regista ungherese Ferenc Török, membro dell'European Film Academy. 

Il lungometraggio diretto da Ferenc Török (No Man's Island, East Side Stories, Istanbul) e distribuito da Mariposa Cinematografica e barz and hippo, ci riconduce in un afoso giorno di agosto del 1945 in un villaggio ungherese dove gli abitanti si stanno preparando per il matrimonio del figlio del vicario, quando un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi, uno giovane e l'altro più anziano. Sotto lo sguardo vigile delle truppe occupazioniste sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. L'arrivo dei due ebrei sembra rimetterà in discussione il precario equilibrio che la guerra appena terminata ha lasciato. In tutta la comunità si diffondono rapidamente la paura e il sospetto che i tradimenti, le omissioni e i furti, commessi e sepolti durante gli anni di conflitto, possano tornare a galla.

Il film, tratto dal racconto "Homecoming" dello scrittore ungherese Gábor Szántó T. e caratterizzato da un suggestivo bianco e nero nonché da un cast di alto profilo, ha vinto numerosi premi nei festival di tutto il mondo ed è stato presentato nella sezione Panorama della 67a edizione del Festival di Berlino.

Alla proiezione del film seguirà un dibattito con la nota scrittrice di origine ungherese Edit Bruck.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma