3° appuntamento della 7^ rassegna di teatro civile e di narrazione

Anna Cappelli è una giovane donna in fuga dalla sua famiglia in cerca di indipendenza.

La donna è ossessionata dalla mania del possesso e ha continui attacchi di nervi e cambi repentini di umore, fino a che questa sua morbosità sfocia in tragedia.

Anna è una vittima.

Vittima del suo passato, degli uomini, della condizione della donna negli anni '60.

Piccole rotte per grandi temi.

Sei spettacoli, un unico desiderio: la libertà d'essere sé stessi.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma