La tragedia di Sofocle diretta da Massimo Venturiello

Dopo il grande successo delle repliche estive nelle splendide cornici del Castello di Santa Severa, del Teatro antico di Taormina e del Plautus Festival di Sarsina, lunedì 15 e martedì 16 ottobre alle 21:00 Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio di alta formazione e HUB culturale della Regione Lazio ospita Antigone, capolavoro di Sofocle la cui regia è affidata Massimo Venturiello.  

Antigone, capolavoro assoluto della produzione sofoclea, scritta nella seconda metà del V secolo a.C., rappresenta l'episodio conclusivo delle tragedie del ciclo tebano, dopo Edipo re e Edipo a Colono. Com'è ben noto, la protagonista di questa tragedia si ribella alle leggi dello Stato in nome delle "leggi non scritte degli dei, inalterabili, fisse", cioè dei valori assoluti dell'umanità, e sfida il potere e sacrifica la propria vita diventando un simbolo, sempre attuale, del coraggio, del diritto naturale, della libertà di coscienza contro ogni forma di sopraffazione. Dopo tanti secoli il conflitto tra Creonte e Antigone continua ad interrogare la coscienza degli uomini.

Nel cast, accanto a Carla Cassola, Camillo Grassi, Angelo Tanzi, Franco Silvestri e lo stesso Massimo Venturiello nel ruolo del tiranno Creonte, anche un gruppo di attori selezionato nell'ambito di Officina Pasolini: Ludovica Bove, Andrea Colangelo, Stefano De Santis, Francesco Patanè, Giulia Sanna, Giuseppe Spezia, Silvia Micunco, quest'ultima nel ruolo di aiuto regista.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma