Dopo il grande successo delle repliche estive nelle splendide cornici del Castello di Santa Severa, del Teatro antico di Taormina e del Plautus Festival di Sarsina, lunedì 15 e martedì 16 ottobre alle 21:00 Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio di alta formazione e HUB culturale della Regione Lazio ospita Antigone, capolavoro di Sofocle la cui regia è affidata Massimo Venturiello.  

Antigone, capolavoro assoluto della produzione sofoclea, scritta nella seconda metà del V secolo a.C., rappresenta l'episodio conclusivo delle tragedie del ciclo tebano, dopo Edipo re e Edipo a Colono. Com'è ben noto, la protagonista di questa tragedia si ribella alle leggi dello Stato in nome delle "leggi non scritte degli dei, inalterabili, fisse", cioè dei valori assoluti dell'umanità, e sfida il potere e sacrifica la propria vita diventando un simbolo, sempre attuale, del coraggio, del diritto naturale, della libertà di coscienza contro ogni forma di sopraffazione. Dopo tanti secoli il conflitto tra Creonte e Antigone continua ad interrogare la coscienza degli uomini.

Nel cast, accanto a Carla Cassola, Camillo Grassi, Angelo Tanzi, Franco Silvestri e lo stesso Massimo Venturiello nel ruolo del tiranno Creonte, anche un gruppo di attori selezionato nell'ambito di Officina Pasolini: Ludovica Bove, Andrea Colangelo, Stefano De Santis, Francesco Patanè, Giulia Sanna, Giuseppe Spezia, Silvia Micunco, quest'ultima nel ruolo di aiuto regista.

Informazioni, orari e prezzi

Teatro Eduardo De Filippo – Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini
Allo spazio si accede attraverso l'accesso di Viale Antonino di San Giuliano, angolo via Mario Toscano (zona Ponte Milvio)

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
È possibile riservare i posti scrivendo in privato alla pagina Facebook di Officina Pasolini lasciando nome, cognome e numero di posti desiderati.  I posti saranno riservati soltanto fino a trenta minuti prima dell'inizio dello spettacolo.

Dove e quando

Spettacoli - Teatro per tutti
Spettacoli - Il Teatro de' Servi riparte il 24 settembre