Un connubio tra commedia brillante e sit-com per rispondere ad un interrogativo esistenziale: ma noi uomini siamo davvero degli animali sociali?

New York, fine degli anni '70, in una giornata non proprio qualsiasi, assistiamo alle vicende di tre ragazzi, un uomo e due donne, che dividono lo stesso appartamento pur non avendo nulla in comune: Alex è un critico cinematografico ansioso, ipocondriaco e impacciato nei rapporti con le donne; Pamela è aspirante attrice di scarso talento ma con un'ottima attitudine ai flirt pro carriera; Judith, una bohemienne filo new-age, sognatrice quanto basta per vivere scollegata dalla realtà.

Il contrasto fra le tre personalità, tanto diverse ma nonostante tutto complementari, esploderà nel corso di un'unica giornata destinata a cambiare la vita dei tre protagonisti e di Sam, il loro vulcanico vicino di casa. A innescare la sequenza di imprevisti che travolgeranno (e stravolgeranno) gli equilibri esistenziali dei ragazzi sarà l'arrivo - quasi in contemporanea - della bella Megan, affascinante fotografa in cerca di ospitalità per qualche giorno, e di un misterioso flacone ordinato per corrispondenza da Judith...

Da qui equivoci e disavventure si susseguiranno incalzanti.

L'ambientazione, i personaggi, i tempi serratissimi, sia delle battute, sia dell'evolversi delle situazioni, con continui colpi di scena, suggeriscono l'idea di un felice connubio tra la commedia brillante di stampo europeo e la sit-com americana.

Scritta e diretta da Stefano Santerini, questa commedia, pur non pretendendo di farci riflettere sui grandi temi esistenziali, tratteggia con ironia la contraddittorietà dei rapporti umani, e ci lascia con un interrogativo: ma noi uomini siamo davvero degli animali sociali?

Con Paolo Di Gialluca, Simona Epifani, Alessandra Mancianti, Andrea Rettagliati, Valeria Zazzaretta

Regia: Stefano Santerini

Aiuto regia: Paolo Di Gialluca

Scene e costumi: Violetta Canitano


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma