Cultura e poesia si intrecceranno in un viscerale connubio di arte e vita carico di emozioni

Giovedì 27 giugno presso il Teatro "Lo Spazio" di Roma si svolgerà un evento dove musica, cultura e poesia si intrecceranno in un viscerale connubio di arte e vita carico di emozioni.

La serata si aprirà alle 20:30 con un apericena al bar del Teatro, in attesa alle 21:00 dell'inizio del reading "Interiezioni", spettacolo in cui Pierpaolo Capovilla (frontman del Teatro degli Orrori), leggerà le lettere dal manicomio di Antonin Artaud, il genio che rivoluzionò la drammaturgia e che inviso al sistema fu internato e sottoposto a ripetuti elettroshock che gli provocarono ben cinquantuno cadute in coma.

Antonin Artaud "ha in sé mezzi d'azione di cui non si vuole che si serva" raccontò lo stesso autore, "quando invece lui vuole, insieme a qualche anima che gli vuole bene, uscir fuori da questo mondo servile, di un'idiozia asfissiante per gli altri e per sé, e che si compiace di questa asfissia".

A seguire, dalle 22:00, il concerto dei "Cani dei Portici", duo bolognese dai toni duri e distorti che sembrano portare in musica gli stessi elettroshock che Artaud fu costretto a subire nella vita, alternando, nel nuovo album "Due", fasi di una calma ipnotica a intervalli di estrema violenza.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma