Un viaggio attraverso i secoli tra le strade di Roma, dove i sonetti di Giuseppe Gioacchino Belli si intrecciano con l'umorismo irresistibile dei versi di Carlo Alberto Salustri, meglio conosciuto come Trilussa.

Lo spettacolo si snoda attraverso due scuole nettamente diverse. Trilussa, l'erede del genere favolistico di La Fontaine, ci incanterà con le sue favole sugli animali, rivelando la saggezza e la retorica intrinseche nelle loro storie. Nei suoi sonetti, troviamo la commedia umana dipinta con pennellate di umorismo. Una risata che risuona ancora oggi.

Al contempo, il graffiante sarcasmo di Belli, alias Peppe er Tosto, si scontrerà con la vivace "sapienza saggezza salottiera" del suo discepolo, creando un equilibrio unico tra antico e moderno.


Attraverso la sua penna, esploriamo la Roma del passato, una città di contraddizioni, sfarzo e miseria, vista attraverso gli occhi acuti e ironici di Belli. I suoi sonetti, scritti in dialetto romano, catturano l'anima della città eterna con una precisione sorprendente, trasportando il pubblico in un'epoca in cui la poesia diventava uno specchio autentico della società.

A impreziosire l'esperienza, entrano in scena le canzoni come un corollario perfetto. Il M°Paolo Gatti, con la sua chitarra decadordo, coadiuvato da tre splendidi attrici cantanti (Roberta Giacobetti, Francesca Rasi e Barbara Capotondi) eseguirà e interpreterà melodie incantevoli arrangiate per chitarra classica , a volte basate proprio sui testi di Belli e Trilussa. Un viaggio musicale che si intreccia armoniosamente con le parole.

Un connubio magico di poesia, umorismo e musica che cattura l'anima di Roma, regalando al pubblico un'esperienza indimenticabile.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 21

BIGLIETTO 15 € (compresa la tessera)

Per prenotare:
https://www.teatropetrolini.it/event/g-g-belli-trilussa-e-canzoni-romane/?utm_source=oggiroma&utm_medium=oggiroma&utm_campaign=oggiroma

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli