Un tributo alla vita e soprattutto alla musica jazz del sassofonista nero Charlie "Bird" Parker, inventore del be-bop assieme a Dizzy Gillespie: Bird (1988) di Clint Eastwood è il prossimo film in proiezione martedì 10 dicembre al Teatro Palladium, nell'ambito di #Viteinmusica.

Un omaggio a uno dei più grandi musicisti jazz della storia, morto a soli nel 1955, divorato dall'alcol e dalla droga. Introducono la proiezione il  critico cinematografico Massimo Galimberti con il musicologo Ennio Speranza.

#Viteinmusica è realizzato dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo - Collegio didattico DAMS dell'Università Roma Tre e finanziato dal MIBACT nell'ambito delle attività di promozione della cultura cinematografica.

Nel solco della tradizione del film biografico, anche la sotto-categoria del biopic musicale si avvale di forme e strutture provenienti da altri generi, dal film storico al musical, e si esprime con la stessa varietà. Un elemento, tuttavia, tende a rimanere costante nel tempo: quando racconta la vita dei musicisti - un compositore, uno strumentista, un cantautore o una band - il cinema si apre alle potenzialità spettacolari e narrative della musica in forme non convenzionali. Gli incontri della rassegna #viteinmusica intendono restituire questa ricchezza: tra musica classica, folk d'autore, jazz e rock, i film proposti ripensano la funzione della musica all'interno del racconto filmico, per interpretare diversamente la storia o per inventare nuove forme di coinvolgimento spettacolare.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Spettacoli