Oltre i confini dell'ignoranza

I Fratelli CercaTesto, Emilio Celata e Corrado Re, presentano dal 4 al 6 agosto lo spettacolo BOUCHE D'HERCULE | Oltre i confini dell'ignoranza, un viaggio in picchiata che smaschera l'ignoranza e il limite mentale che si nasconde dietro ogni tipo di potere.
Ercole affidava le sue imprese alla sua forza bruta evitando di perdere tempo nel ragionamento e nel dialogo. Un personaggio cresciuto praticamente senza istruzione, ignorante e irascibile (uccise il professore di musica perché l'aveva rimproverato) che dalla mitologia si trasferirà nella storia reale degli uomini segnandola per sempre attraverso l'idea di creare il confine per eccellenza: le Colonne d'Ercole oltre le quali, per secoli, ha vissuto il nulla, l'ignoto, ciò che non è pensabile, ciò che non esiste. "Ce so stato io! Nun c'è gniente! Nun ce dovete annà più!". Queste le parole che uscivano dalla "bocca d'Ercole". E gli uomini si adattarono. Il "non plus ultra", un limite geografico, un limite mentale, un limite alla conoscenza. L'ignoranza erge confini che solo la curiosità, la voglia di conoscenza e di verità possono distruggere. Bouche d'Hercule è uno spettacolo di teatro-canzone scritto e interpretato da "I Fratelli Cercatesto" (Emilio Celata e Corrado Re). Un viaggio in picchiata che smaschera l'ignoranza e il limite mentale che si nasconde dietro ogni tipo di potere. Uno spettacolo visionario che porta sulla scena, oltre al mito di Ercole, altre divinità dell'Olimpo, un uomo accecato dalla gelosia, uno in procinto di morire, discepoli di un nuovo pensiero teo-cnologico, Baldassarre Magio, Rocky Roberts e, very special guest, Dio.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma