Un programma televisivo per catturare l'attenzione dei bambini

Il Regno delle Fiabe sta diventando buio e vuoto. Bambini e genitori non leggono più le favole e le pagine dei libri sono ormai completamente bianche. Ma la Fata Verdina ha un'idea: creare un programma televisivo per catturare l'attenzione dei bambini, che alla lettura ormai preferiscono la tv. Aiutata dal maldestro folletto Fiabolo e dagli altri personaggi delle favole, ormai disoccupati, la Fata darà vita ad un vero e proprio canale televisivo con rubriche, televendite e interviste.

Così Pinocchio diventerà il conduttore di un telegiornale davvero poco veritiero, la Bella Addormentata la protagonista dello spot di una camomilla, il più piccolo dei tre porcellini il conduttore di una rubrica culinaria… una realtà fatta di telecamere, televendite e telespettatori, un mondo davvero troppo "tele" per loro che, incapaci di seguire le logiche mediatiche, combineranno un guaio dopo l'altro.

Uno spettacolo dal ritmo incalzante e vivace tra gag e gaffes fiabesche. Lo spettacolo è una fiaba-non fiaba, un gioco tra elementi fiabeschi e contemporaneità dove i topos delle favole vengono continuamente messi in discussione: gli eroi sono depauperati della loro magia ed emulano gli esseri umani, le prove da affrontare vengono combattute con mezzi sbagliati (la televisione), il lieto fine non è propriamente un "vissero felici e contenti". È la quotidianità che cerca di controllare la fantasia, lo show televisivo che, cercando di imitare la realtà, diventa surrealtà.

TECNICA

Teatro d'attore.

Di e con Roberto D'Alonzo e Valentina Pacchiele

COMPAGNIA La Valigia Di cartone

Durata: 60 minuti

Età: dai 4 ai 99 anni


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma