Lo spettacolo è un omaggio a Robert Schumann

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori di Roma dal 28 aprile al 10 maggio 2015 Clara Schumann, Nata Wieck di Antonio Serrano e Gianna Paola Scaffidi. La regia è di Antonio Serrano. Protagonista, Gianna Paola Scaffidi. Al Pianoforte: Biagio Andriulli.

Lo spettacolo è un omaggio a Robert Schumann, alla sua musica e a Clara, sua moglie e musa ispiratrice, concertista di fama internazionale scomparsa nel 1896.

Siamo nel 1856, pochi giorni prima della morte di Robert Schumann in un ospedale psichiatrico. Protagonista della storia è Clara Wieck, moglie del grande compositore e madre di otto bambini. Clara non vede il marito dal giorno del suo internamento che risale a oltre due anni prima e non accetta l'idea che a una donna "non è concesso di far visita al proprio marito".

Riesce a ottenere il permesso per visitarlo solo pochi giorni prima della sua morte.

"È magro e gli occhi incavati sembravano spenti‚ forse non mi ha neppure riconosciuta".

Ma la morte non spezza il legame che prepotentemente Clara ha voluto costruire. E sembra che davvero Robert sia ancora lì, accanto a lei che guida le sue dita sui tasti del pianoforte, che l'aiuta a girare le pagine del diario che tenevano insieme, che la esorta a riprendere la sua attività di concertista.

Clara Schumann, Nata Wieck

di Antonio Serrano - Gianna Paola Scaffidi

Regia: Antonio Serrano

Con

Gianna Paola Scaffidi

Scene: Antonella D'Orsi Massimo

Costumi: Valter Azzini

Al Pianoforte: Biagio Andriulli


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma