La nuova creazione di Roberto Zappalà "Liederduett" con debutto previsto per l'estate 2018, è stata anticipata da alcuni step di meditazione: Corpo a Corpo e Come le Ali, entrambi con una loro autonomia artistica. 
L'albero/progetto di Transiti Humanitatis si arricchisce di una nuova ramificazione, una "fronda" che richiama e rafforza, per affinità di riferimenti, una nuova possibile genesi già esplorata dal coreografo in Oratorio per Eva.
Corpo a Corpo, in prima assoluta a marzo 2018 per Scenario Pubblico, indaga la violenza che i corpi subiscono ed esprimono sin dall'inizio della vita. L'intenzione è quella di meditare sul tempo della violenza, sul bene e sul male, sulle lotte dell'umanità partendo dalle figure di Caino e Abele.
Corpo a Corpo è la prima lotta e anche il primo delitto; il primo fratricidio e anche il primo martirio; la prima conseguenza della rottura del rapporto fra gli uomini con Dio. Una rottura così tragica e definitiva da condurre al delitto.
La nuova creazione di Roberto Zappalà con i mezzi che ovviamente le sono propri: i corpi, il movimento, la danza parte dal "primo lutto" come monito e avvertimento per i lutti di oggi.

 
Corpo a Corpo
Compagnia Zappalà Danza (IT)
prima regionale

da un'idea di Nello Calabrò e Roberto Zappalà
coreografia e regia Roberto Zappalà
musiche varie
danzatori Gaetano Montecasino, Fernando Roldan Ferrer
costume Roberto Zappalà
realizzazioni costumi e assistente Debora Privitera
luci Roberto Zappalà

video: 
vimeo.com/260929472

COMPAGNIA ZAPPALÀ DANZA
Fondata  nel 1990  da  Roberto  Zappalà  la  Compagnia  Zappalà  Danza  è  considerata una delle  più  interessanti  realtà  della  danza  contemporanea  italiana. L'ensemble si distingue per la  disponibilità  di  un  repertorio  ampio  e  articolato,  frutto  del  lavoro  sinergico  e  prolifico  di  Roberto  Zappalà  e  del  suo  drammaturgo  di  riferimento  Nello  Calabrò  che  negli  anni  hanno  tracciato  un  percorso  progettuale  in  continua  espansione.  Caratteristica delle creazioni, molte  realizzate  con  le  musiche  dal  vivo, è  anche  un  rigoroso  lavoro  sul  linguaggio  che  nel  tempo è  stato  costruito,  denominato  MoDem.  Per le produzioni,  Zappalà  spesso ha  elaborato dei  percorsi  articolati con progetti ampi, alcuni di questi: "Corpi  incompiuti"  (2002-2007), "Instruments" (2007-2009), "re-mapping  sicily"  (2010-2015), "Transiti  Humanitatis"  (2015-2017). Gli spettacoli della compagnia sono stati proposti in tutta Europa e in Centro e Sud America,  Medioriente, Sudafrica, Corea, Cina, nell'ambito di cartelloni di respiro internazionale quali Théatre de la  Ville di  Parigi, Palacio de  Bellas Artes di  Città del Messico, Torinodanza  Festival, Auditorium Parco della  Musica di Roma, Suzanne Dellal Centre di  Tel  Aviv, Teatro Comunale di Ferrara, OrienteOccidente Festival,  Arko Theatre di Seoul, Belgrade Dance Festival, Madrid En Danza, ImpulsTanz Vienna, e molti altri. Tra i  premi ricevuti, il Premio Danza&Danza 2009 migliore produzione italiana per "A.semu tutti devoti  tutti?" italiana e il Premio Danza&Danza 2015 Produzione Italiana dell'Anno per LA NONA (dal  caos,  il  corpo). Dal 2002 la Compagnia Zappalà Danza è residente a Catania presso Scenario Pubblico, una struttura che ha consentito alla  compagnia  e al  coreografo  di  ampliare  e approfondire  il  lavoro  di  ricerca  coreografica e di radicarsi  sul  territorio. Nel 2015 la Compagnia Zappalà Danza con Scenario Pubblico ha ottenuto dal MIBACT il riconoscimento di Centro di Produzione della Danza, insieme ad altre due strutture italiane.

Appartiene ad un evento principale:

  1. Fuori Programma 2018  Terminato

Informazioni, orari e prezzi

Ore 21.00

Maggiori info:
065898031 - 065881021 
promozione@teatrovascello.it
promozioneteatrovascello@gmail.com

Dove e quando

Spettacoli - Teatro per tutti
Spettacoli - Il Teatro de' Servi riparte il 24 settembre