Oratorio interreligioso in occasione del Giubileo Straordinario

Il progetto dell'Orchestra di Piazza Vittorio di un Oratorio interreligioso nasce in collaborazione con il teologo portoghese José Tolentino Mendonça e prende forma dall'idea di dare un significato musicale all'espressione "dialogo interreligioso". Il dialogo si riferisce all'interazione positiva e cooperativa fra persone appartenenti a differenti tradizioni religiose e si focalizza sulla comprensione tra religioni diverse e sulla tolleranza che ne deriva, pur rimanendo sulle rispettive posizioni. L'Orchestra stessa, formata, com'è, da elementi provenienti da ogni parte del mondo, è una chiara e riuscita testimonianza di questo dialogo.

Accademia Filarmonica Romana

in collaborazione con Teatro Olimpico

in coproduzione con Festival Todos (Lisbona) e Vagabundos

Testi scritti e scelti da José Tolentino Mendonça

musica di Rossini, Britten, Orchestra di Piazza Vittorio, canti sufi, canti religiosi baifal, elaborazione musicale di Mario Tronco, Leandro Piccioni, Pino Pecorelli.

Houcine Ataa voce • Viviana Cangiano voce • Kyung Mi Lee violoncello

Kaw Sissoko voce, kora • Pino Pecorelli basso elettrico ed electronics

Leandro Piccioni organo e tastiere • Ziad Trabelsi voce e oud

Mario Tronco direzione artistica e musicale

L'Orchestra di Piazza Vittorio è nata in seno all'Associazione Apollo 11 ed è stata ideata e creata da Mario Tronco e Agostino Ferrente


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma